WP_Post Object ( [ID] => 496621 [post_author] => 63 [post_date] => 2018-02-24 08:47:18 [post_date_gmt] => 2018-02-24 07:47:18 [post_content] => Lavare l’auto periodicamente è fondamentale per averla sempre bella e pulita. Intendiamoci, non vi stiamo dicendo che bisogna fare lavaggi tutti i giorni e se non si ha tempo (o voglia) esiste anche l’autolavaggio. Ma come si fa a lavare l’auto in maniera corretta? Niente paura, con i consigli giusti il lavaggio dell’auto si può fare anche da soli, risparmiando pure un bel po’ di soldi.  

Lavaggio auto corretto: i passaggi da seguire

La prima operazione (assolutamente necessaria) è il prelavaggio, che consente di eliminare lo sporco più profondo attraverso l’utilizzo di sgrassatori ad hoc. Per effettuare il prelavaggio dell'auto procedete così: usate il prodotto partendo dalla parte inferiore dell’auto e andando verso l'alto, lasciate che agisca sciogliendo e rimuovendo lo sporco e fate un primo risciacquo. Poi ripetete di nuovo l’operazione. Finito il prelavaggio svuotate, sciacquate e riempite i secchi con acqua fresca. Per il lavaggio auto vero e proprio potete usare il metodo dei due secchi. Preparate due secchi, uno per l'insaponatura e l'altro per il risciacquo del guanto/spugna utilizzato (meglio usare un guanto per la parte superiore dell’auto e una spugna per la parte inferiore). Nel secchio per l’insaponatura aggiungete shampoo e poi acqua per creare la schiuma. Prendete il guanto/spugna dal secchio per il risciacquo e immergetelo nel secchio con shampoo e schiuma quindi, a partire dalla parte superiore, passate il guanto/spugna applicando una pressione leggera o nulla sulla superficie. Ripetete l’operazione finché la vostra macchina non sarà lavata completamente, ricordandovi di pulire il guanto/spugna nel secchio del risciacquo per rimuovere le impurità. Alla fine risciacquate la schiuma presente sull’auto. Un’alternativa è la tecnica con lancia schiuma. Versate lo shampoo nel serbatoio del lancia schiuma e aggiungete acqua per diluire il tutto. Quindi partite dall'alto e ricoprite la vettura di schiuma, poi prendete il guanto/spugna, immergetelo nel secchio dell'insaponatura e passatelo sull'auto, sempre partendo dall'alto. Ripetete l'operazione finché l'intero veicolo non sarà stato lavato e alla fine risciacquate. Per asciugare l’auto la tecnica più consigliata è quella del panno d’acqua. Aprite il tubo e fate scorrere l’acqua partendo dalla parte superiore dell’auto, da sinistra verso destra. Poi abbassate il tubo fino a “prendere” l'acqua in caduta dalla parte superiore muovendo questa volta da destra verso sinistra. Abbassate ancora il tubo e continuate nella direzione opposta, muovendo da sinistra a destra. Continuate fino a quando non avete raggiunto la parte inferiore dell’auto. Infine prendete un asciugatore elettrico e togliete l’acqua rimasta tra le parti della carrozzeria, nei bordi delle guarnizioni, tra i bulloni, tra gli specchietti, i vetri e i fanali.  

Lavaggio auto a secco: come si fa

Il lavaggio auto si può fare anche a secco. Generalmente questa procedura richiede un po' più di tempo rispetto al lavaggio tradizionale, ma consente di lavare l’auto in poco spazio, ovunque e in qualsiasi momento, oltre a ridurre i consumi di acqua e ad evitare la fuoriuscita di gocce da guarnizioni o specchietti. Per fare un lavaggio auto a secco basta un semplice panno in microfibra con cui stendere il prodotto sulla superficie da trattare. Una volta spruzzato il prodotto sulla parte interessata, quest’ultimo porterà in sospensione lo sporco più solido, che potrà poi essere rimosso successivamente con il panno. Terminata questa prima fase si effettua un secondo passaggio (sempre con il panno in microfibra) in modo da eliminare i residui di unto rimasto. I prodotti per il lavaggio auto a secco (chiamati savewater) non necessitano di risciacquo e contengono al loro interno dei polimeri che agiscono portando in sospensione lo sporco, senza lasciare aloni. [post_title] => Lavaggio auto: i consigli per non sbagliare [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => lavaggio-auto-consigli [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-02-24 08:47:18 [post_modified_gmt] => 2018-02-24 07:47:18 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=496621 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Lavaggio auto: i consigli per non sbagliare

Ecco tutti i passaggi da eseguire

La maggior parte degli automobilisti porta la vettura all'autolavaggio. Ma la macchina si può lavare anche in proprio, risparmiando così un bel po' di soldi. Vediamo come fare
Lavaggio auto: i consigli per non sbagliare

Lavare l’auto periodicamente è fondamentale per averla sempre bella e pulita. Intendiamoci, non vi stiamo dicendo che bisogna fare lavaggi tutti i giorni e se non si ha tempo (o voglia) esiste anche l’autolavaggio.

Ma come si fa a lavare l’auto in maniera corretta? Niente paura, con i consigli giusti il lavaggio dell’auto si può fare anche da soli, risparmiando pure un bel po’ di soldi.

 

Lavaggio auto corretto: i passaggi da seguire

La prima operazione (assolutamente necessaria) è il prelavaggio, che consente di eliminare lo sporco più profondo attraverso l’utilizzo di sgrassatori ad hoc. Per effettuare il prelavaggio dell’auto procedete così: usate il prodotto partendo dalla parte inferiore dell’auto e andando verso l’alto, lasciate che agisca sciogliendo e rimuovendo lo sporco e fate un primo risciacquo. Poi ripetete di nuovo l’operazione. Finito il prelavaggio svuotate, sciacquate e riempite i secchi con acqua fresca.

Per il lavaggio auto vero e proprio potete usare il metodo dei due secchi. Preparate due secchi, uno per l’insaponatura e l’altro per il risciacquo del guanto/spugna utilizzato (meglio usare un guanto per la parte superiore dell’auto e una spugna per la parte inferiore). Nel secchio per l’insaponatura aggiungete shampoo e poi acqua per creare la schiuma. Prendete il guanto/spugna dal secchio per il risciacquo e immergetelo nel secchio con shampoo e schiuma quindi, a partire dalla parte superiore, passate il guanto/spugna applicando una pressione leggera o nulla sulla superficie. Ripetete l’operazione finché la vostra macchina non sarà lavata completamente, ricordandovi di pulire il guanto/spugna nel secchio del risciacquo per rimuovere le impurità. Alla fine risciacquate la schiuma presente sull’auto. Un’alternativa è la tecnica con lancia schiuma. Versate lo shampoo nel serbatoio del lancia schiuma e aggiungete acqua per diluire il tutto. Quindi partite dall’alto e ricoprite la vettura di schiuma, poi prendete il guanto/spugna, immergetelo nel secchio dell’insaponatura e passatelo sull’auto, sempre partendo dall’alto. Ripetete l’operazione finché l’intero veicolo non sarà stato lavato e alla fine risciacquate.

Per asciugare l’auto la tecnica più consigliata è quella del panno d’acqua. Aprite il tubo e fate scorrere l’acqua partendo dalla parte superiore dell’auto, da sinistra verso destra. Poi abbassate il tubo fino a “prendere” l’acqua in caduta dalla parte superiore muovendo questa volta da destra verso sinistra. Abbassate ancora il tubo e continuate nella direzione opposta, muovendo da sinistra a destra. Continuate fino a quando non avete raggiunto la parte inferiore dell’auto. Infine prendete un asciugatore elettrico e togliete l’acqua rimasta tra le parti della carrozzeria, nei bordi delle guarnizioni, tra i bulloni, tra gli specchietti, i vetri e i fanali.

 

Lavaggio auto a secco: come si fa

Il lavaggio auto si può fare anche a secco. Generalmente questa procedura richiede un po’ più di tempo rispetto al lavaggio tradizionale, ma consente di lavare l’auto in poco spazio, ovunque e in qualsiasi momento, oltre a ridurre i consumi di acqua e ad evitare la fuoriuscita di gocce da guarnizioni o specchietti.

Per fare un lavaggio auto a secco basta un semplice panno in microfibra con cui stendere il prodotto sulla superficie da trattare. Una volta spruzzato il prodotto sulla parte interessata, quest’ultimo porterà in sospensione lo sporco più solido, che potrà poi essere rimosso successivamente con il panno. Terminata questa prima fase si effettua un secondo passaggio (sempre con il panno in microfibra) in modo da eliminare i residui di unto rimasto.

I prodotti per il lavaggio auto a secco (chiamati savewater) non necessitano di risciacquo e contengono al loro interno dei polimeri che agiscono portando in sospensione lo sporco, senza lasciare aloni.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Guide e utilità

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Marco

    30 Agosto 2018 at 15:47

    Io sono un po’ fissato con la pulizia dell’auto, in particolare degli interni. Basta un po’ di polvere a farmi partire in quarta, però ho imparato che ogni tanto è meglio fare riferimento a chi fa questo di lavoro.
    Un lavaggio dell’auto a domicilio ogni tanto elimina ogni problema per un bel po’ e fa stare un po’ più tranquilli anche in termini di sanificazione dei rivestimenti.

Articoli correlati