Intermeccanica Italia Spider (1969): a scuola di design dal grande Scaglione

Intermeccanica Italia Spider (1969): a scuola di design dal grande Scaglione

La Spider disegnata dal celebre designer è ancora bellissima

INTERMECCANICA ITALIA SPiDER- Quando un uomo dal tratto magico come l’indimenticabile e grande designer italiano Franco Scaglione veniva chiamato ad interpretare le linee di un’ auto, i risultati erano praticamente sempre auto da sogno; pensiamo alla mitica Alfa Romeo 33 Stradale, tanto per citarne una. Così fu pure per la versione "aperta" della Intermeccanica Italia: la Italia Spider. Bellissima.
Intermeccanica Italia Spider (1969): a scuola di design dal grande Scaglione

Quando un uomo dal tratto magico come l’indimenticabile e grande designer Franco Scaglione veniva chiamato ad interpretare le linee di un’ auto, i risultati erano praticamente sempre auto da sogno; pensiamo alla mitica Alfa Romeo 33 Stradale tanto per citarne una su tutte. Così fu pure per la versione “aperta” della Intermeccanica Italia: la Spider.

Commissionatagli dal patron della casa fondata a Torino dall’Ing. chimico Frank Reisner e sua moglie Paula nel 1959. La bellissima linea della Intermeccanica Italia Spider è opera, dunque, del grande designer Franco Scaglione che andò a lavorare sulle linee della coupe disegnata da John Crosthwaite.


Costruita in 15 esemplari a partire dal 1969 aveva una linea decisamente sportiva, affusolata e molto ben proporzionata.
La sua versione coupe, dalla quale deriva, si ispirava infatti alle forme delle vetture sportive di quell’epoca, come la Maserati Mistral e la Ferrari 275 GTB. La spider mi ricorda un po’ la Ferrari 250 spider “Nembo”, invece.


Lunga 4.445mm, alta 1.181mm, larga 1.727mm per un peso di 1.338 kg. Montava un motore Ford Cleveland 351 C ad 8 cilindri a V di 5.776cc da 310cv, un cambio manuale Ford T 10 a 4 marce, freni a disco sulle 4 ruote. Il telaio era in acciaio tubolare e la carrozzeria completamente battuta a mano Questi numeri le consentivano di accelerare da 0 a 100 in 6.4 secondi e di raggiungere una velocità dichiarata di 233 km/h.

Della Italia Coupe furono costruiti oltre 500 esemplari, tra il 1966 e il 1972, e la sua linea è ancora oggi magnifica sia in verisone chiusa che spider.
Un fantastico esemplare di Italia Spider ( quello blu scuro nelle immagini) è stato venduto ad un’asta di RM_Sotheby’s nel 2015 per 181.500 dollari. La Intermeccanica, invece, è ancora attiva e portata avanti dal figlio di Frank ( scomparso nel 2001), Henry, ed ha la sua sede a Vancouver. Oggi si occupa prevalentemente di costruire Porsche 356 replica.

Buona passione a tutti

Images Credits Wikimedia Commons (Rex Gray the Yellow) and RM Sotheby’s blogspot  (the Blue)

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati