Ferrari 488 Pista: vista da vicino al Salone di Ginevra 2018 [VIDEO LIVE]

Ferrari 488 Pista: vista da vicino al Salone di Ginevra 2018 [VIDEO LIVE]

Potenza massima di 720 cavalli e uno scatto fulmineo

Ferrari 488 Pista – L'espressione massima della nota coupé marchiata con il Cavallino Rampante, presentata alla manifestazione elvetica
Ferrari 488 Pista: vista da vicino al Salone di Ginevra 2018 [VIDEO LIVE]

Ci si sofferma semplicemente sul dato della potenza specifica, ovvero 185 CV/l, per capire immediatamente che si è di fronte a un’auto speciale. La Ferrari 488 Pista accorpa il risultato di un’esperienza, l’essenza di una forza, la consistenza di una filosofia sportiva che proietta il marchio di Maranello verso un nuovo traguardo personale.

Energica e sofisticata, non importa se ci riferisca all’aspetto estetico o al carattere espresso su strada o su pista, questi aggettivi sintetizzano, senza ulteriori parole, l’intento dei tecnici del Cavallino Rampante. Nascoste da forme sinuose e taglienti, talmente articolate da restare parecchi minuti o persino ore ad analizzare componenti in carbonio, propaggini, prese d’aria e ogni articolato ricamo metallico che ne definisce l’aspetto, senza dimenticare l’attenzione riposta su ogni elemento interno, agisce una meccanica ruggente. Soluzioni tecniche e tecnologiche, che richiamano il lavoro compiuto nelle competizioni, sono tutte legate a un cuore dalle elevatissime prestazioni. Il propulsore turbo più potente della produzione modenese.

Il motore V8, simile a quello della 488 GTB, sprigiona ulteriori 50 cavalli e 150 in più rispetto alla precedente 458 Speciale mossa da un motore aspirato. Un valore elevatissimo, che proietta il dato a quota 720 cavalli a 8.000 giri/minuto, a cui sommare 770 Nm di coppia (dieci in più rispetto alla citata coupé). Considerando un peso in ordine di marcia di 1.385 kg (valutando una versione con contenuti opzionali), il rapporto peso/potenza risulta quindi di 1,78 kg/CV. La Ferrari 488 Pista completa uno scatto da 0 a 100 km/h in soli 2,85 secondi, toccando quota 340 km/h sulla scala del tachimetro. Ma ad impressionare è anche il dato del passaggio da 0 a 200 km/h, racchiuso in appena 7,6 secondi. Molteplici risultati di un’accurato studio, che identificano il nuovo capitolo di una lunga storia carica di passione.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati