Nuova Mercedes CLS MY 2018, alla guida della terza generazione [VIDEO TEST DRIVE]

Lusso esclusivo a cinque porte

Dopo il debutto a Detroit, è arrivato il momento di scoprire la nuova Mercedes CLS, terza generazione della coupé cinque porte che anche quest’anno si segnala per il suo comfort e per la sua esclusività, sia dal punto di vista meccanico che degli allestimenti

Da ormai diversi anni Mercedes è riuscita a levarsi di dosso una certa patina di “marchio non giovanile”, riuscendo allo stesso tempo a mantenere un livello di esclusività molto alto, degno del livello premium a cui la casa appartiene. Il tutto anche lanciando modelli di più largo consumo come la Classe A, recentemente rinnovata. Mettere mano alla CLS per la sua terza generazione non era certo un’impresa semplice, ma il risultato, in seguito a questo nostro primo test drive, è sicuramente positivo. Ci troviamo davanti ad una vera e propria coupé cinque porte, che avrà l’ingrato compito, almeno in Italia, di farsi valere in un segmento che il mercato generale negli ultimi anni non ha particolarmente premiato (in altri Paesi è già diverso, ma noi ci concentriamo più sulla situazione che conosciamo meglio). Andiamo quindi a scoprire le caratteristiche fondamentali di questa CLS, portata per la prima volta in strada sulle vie della Toscana intorno a Firenze.

Parliamo prima di tutto del design. A Stoccarda hanno cercato di trovare una buona soluzione tra il mantenimento dei tratti distintivi della CLS classica e questa attuale, senza rinnegare i nuovi corsi inaugurati dai modelli più recenti della casa. Il risultato, ovviamente, deve essere valutato a seconda dei gusti, ma davanti a noi abbiamo sicuramente una coupé dall’aspetto molto filante e piacevole. Sono state ammorbidite alcune forme e linee, proprio per trovare quel compromesso tra la coupé sportiva e la berlina ammiraglia. Il suo punto di forza è senza alcun dubbio l’aerodinamica, che forse potrebbe non essere sufficientemente considerata da chi sceglie una CLS per lo stile, ma che comunque si conferma uno dei migliori del segmento con un cx di 0.26. Subito dalla zona frontale della vettura si può notare come essa voglia essere una naturale evoluzione del family feeling Mercedes, con I gruppi ottici a LED High Performance forniti già di serie sugli allestimenti base. Sul fianco risaltano i cerchi in lega leggera da 18 pollici con pneumatici misti, che insieme al sistema anti sbandamento contribuiscono a fornire una guida maggiormente concentrata sul comfort e sulla tranquillità (certo, a meno che non vi sediate dietro al volante della CLS 53 AMG, ma per lei occorrerà fare un discorso a parte). Questa sensazione di tranquillità e di comodità viene ulteriormente esaltata dal pacchetto Comfort, che aggiunge un vetro di sicurezza stratificato su tutti i cristalli.

L’interno, com’è giusto aspettarsi, è un vero e proprio salotto, con diverse concessioni alla tecnologia e allo stile. L’illuminazione ambient contribuisce a creare un abitacolo degno di una camera d’albergo, anche se l’illuminazione sulle bocchette di ventilazione rischia di essere un poco oltre la soglia dell’eleganza. Pollice assolutamente alzato per il sistema di infotainment, ovvero il già apprezzatissimo display da 12,3 pollici controllabile attraverso la ghiera sul tunnel centrale (comoda) oppure con il tipico touchpad di Mercedes (questo già più soggetto ai gusti personali). Tutti i comandi e i controlli sono racchiusi in questo sistema e possono essere controllati comodante anche attraverso il nuovo volante multifunzione, sempre di ottima qualità. I passeggeri stanno naturalmente molto comodi, con gli allestimenti più esclusivi dotati di sedili di ultima generazione, ma la vera novità la troviamo nella fila posteriore, dove lo spazio per i viaggiatori è decisamente abbondante, anche per le medie di segmento. In quattro si viaggia come in crociera e anche in cinque non si sta male, per quanto a quel punto un poco di spazio vitale rischi di mancare (del resto non poteva essere altrimenti). Gli schienali sono ribaltabili con un rapporto 40/20/40, che consente di ampliare ancora di più il già abbondante bagagliaio da 520 litri.

Parliamo ora di guida e motori. Al momento del lancio saranno disponibili solo i modelli 350d, 400d e 450, tutti con trazione integrale 4Matic. Si tratta di meccaniche a sei cilindri che ben mostrano il tipo di pubblico a cui questa vettura si rivolge. Parliamo di potenze rispettivamente da 286 e 340 Cv per i due diesel e da 367 Cv per l’unico benzina, che potrà contare anche su un motorino elettrico EQ Boost da 16 kW, capace di aggiungere altri 22 Cv alla potenza complessiva. Il top, naturalmente, è la CLS 53 AMG, la quale offrirà ai pochi fortunati proprietari una potenza da 435 Cv fornita dal 3.000 cc elettrificato con doppia sovralimentazione e compressore elettrico supplementare, che aggiunge anche qui ulteriori 22 Cv (il risultato è uno 0-100 in appena 4,5 secondi). Non mancheranno naturalmente i più avanzati sistemi di guida autonoma forniti dalla casa, come il diffuso cruise control adattivo Distronic e il controllo della corsia con sterzo attivo, sempre molto comodo anche se ancora è difficile abituarsi alla sensazione del volante che si corregge in autonomia (il guidatore è comunque sempre in controllo). Da notare l’aggiunta dei nuovi controlli a sfioramento sul volante, che piaceranno soprattutto ai guidatori più tecnologici.

In generale abbiamo quindi a che fare con un grande classico, che però ha tentato di modernizzarsi secondo i dettami più recenti dei prodotti Mercedes. Una scommessa sempre difficile, ma che la casa di Stoccarda ha già più volte dimostrato di saper vincere e questa CLS non sembra fare eccezione. La sottoporremo ovviamente ad un più approfondito long test drive, ma per il momento sembra aver mantenuto le promesse fatte, anche se naturalmente stiamo parlando di una vettura premium all’interno di un’offerta premium, per cui il listino che parte da 83.500 € non deve certo essere una sorpresa. Esclusività in sala moderna, che rappresenta sicuramente un ottimo biglietto da visita per il segmento di riferimento della Mercedes CLS.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati