Suzuki Hybrid: ecco come funziona l’ibrido del futuro [VIDEO]

Suzuki Hybrid: ecco come funziona l’ibrido del futuro [VIDEO]

La serie green conta tre modelli (Baleno, Ignis e Swift) e due motorizzazioni (1.2 e 1.0 BoosterJet)

La combinazione dell’innovativa tecnologia Suzuki Hybrid e delle nuove piattaforme leggere e robuste, permettono di diminuire sensibilmente il peso della vettura e di conseguenza contenere i consumi raggiungendo valori record
Suzuki Hybrid: ecco come funziona l’ibrido del futuro [VIDEO]

Suzuki Hybrid – Prestazioni, affidabilità, bassi consumi e rispetto per l’ambiente. Tutto questo si può riassumente in due parole: Suzuki Hybrid. Approfonditi studi hanno permesso alla casa nipponica di realizzare delle vetture a bassissimo impatto che sono ormai una realtà. La tecnologia della Suzuki Hybrid Generation è innovativa, alla portata di tutti e può essere considerata a tutti gli effetti uno dei migliori esempi di ibrido per il futuro.

Punto focale di questo sistema è la sua massima efficienza, grazie a un processo che aiuta la vettura in fase di accelerazione e si ricarica in fase di decelerazione. Inoltre, la combinazione dell’innovativa tecnologia Suzuki Hybrid e delle nuove piattaforme leggere e robuste, permettono di diminuire sensibilmente il peso della vettura e di conseguenza contenere i consumi raggiungendo valori record. Grazie al lavoro dell’alternatore ISG (Integrated Starter Generator), leggero e compatto, e della batteria agli ioni di litio ad elevata capacità, non ci sarà mai bisogno di caricare la vettura perché questa si ricaricherà da sola in fase di decelerazione. Acquistare un’auto ibrida non significa solo risparmiare sul costo di carburante, ma significa anche risparmiare sui costi di gestione della vettura. La tecnologia ibrida Suzuki Hybrid, rientra tra la categoria dei veicoli ibridi a basso impatto ambientale come da requisiti del Ministero dei Trasporti e permette di usufruire dei vantaggi fiscali e delle esenzioni che molte Regioni e Comuni italiani attribuiscono a questo tipo di propulsione.

Ma non è tutto. La tecnologia Suzuki Hybrid si può definire “eco friendly”, perché aiuta a rispettare e a voler bene all’ ambiente anche con piccoli gesti, tutti i giorni. Grazie al pacchetto batterie dagli ingombri ridotti, posizionato sotto il sedile del guidatore e dal peso di soli 6,2kg, gli spazi interni della vettura non subiscono nessuna variazione a tutto vantaggio del comfort che è apri a quello di un veicolo tradizionale. Comfort inteso anche come piacere di guida: guidare una Suzuki ibrida, infatti, non comporterà nessun tipo di modifica o di adattamento del vostro stile al volante. La Gamma Hybrid è già disponibile su tre modelli (Suzuki Baleno, Suzuki Ignis e Suzuki Swift) e due motorizzazioni (1.2 e 1.0 BoosterJet), sia su allestimenti 2WD che 4WD. Nemmeno i costiere accedere a vetture di questo tipo è un problema. Suzuki Baleno B-Top 1.2 Hybrid, infatti, è disponibile a partire dal prezzo di 13.600 euro (fino al 31/03/2018 in caso di permuta o rottamazione, ipt e vernice metallizzata escluse).

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati