WP_Post Object ( [ID] => 507862 [post_author] => 70 [post_date] => 2018-03-22 13:38:48 [post_date_gmt] => 2018-03-22 12:38:48 [post_content] => Il Salone di New York 2018 aprirà i battenti tra una settimana nella Grande Mela, con numerose novità, soprattutto destinate al mercato statunitense. E’ il caso del restyling della Ford Fusion, con il Model Year 2019, il cui arrivo nelle concessionarie americane è atteso nella prossima estate. E’ un modello di buon successo nel mercato nordamericano e, più che a livello estetico, gli aggiornamenti principali riguardano i sistemi di sicurezza e la tecnologia. Il prossimo anno, poi, saranno disponibili anche due nuovi disegni per i cerchi ed alcuni nuovi colori per la carrozzeria. L’upgrade estetico, come dicevamo, è piuttosto limitato ad una rinnovata calandra ed una leggera rivisitazione dei paraurti, mentre nel posteriore troviamo un rinnovamento sui fari a LED e sui fendinebbia. Entrando nell’abitacolo, arriva il sistema di infotainment con il nuovo display touch-screen da otto pollici di serie e la connessione internet 4G LTE. La Ford Fusion 2019 ha avuto un aggiornamento dal punto di vista meccanico, con l’aumento di circa il 20% dell’autonomia in modalità esclusivamente elettrica, nella versione ibrida plug-in. Però, il grande miglioramento riguarda la sicurezza ed i sistemi di assistenza alla guida, grazie all’adozione di serie del pacchetto Co-Pilot360. Quest’ultimo, infatti, comprende la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento pedoni, il monitoraggio dell’angolo cieco, il mantenimento automatico della corsia, la retrocamera di parcheggio ed i proiettori abbaglianti adattivi. E’ un passo importante per la casa dell’Ovale Blu che intende offrire questi sistemi di sicurezza su tutti i futuri modelli che verranno prodotti. [post_title] => Ford Fusion: debutto del restyling al Salone di New York 2018 [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => ford-fusion-debutto-del-restyling-al-salone-di-new-york-2018-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-03-22 13:38:48 [post_modified_gmt] => 2018-03-22 12:38:48 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=507862 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Ford Fusion: debutto del restyling al Salone di New York 2018 [FOTO]

Arriverà nelle concessionarie americane in estate

Ford Fusion - La berlina dell'Ovale Blu si rinnova, con la presentazione al prossimo Salone di New York 2018. Limitate modifiche estetiche, ampio spazio alle tecnologie di assistenza alla guida ed alla tecnologia a bordo. L'arrivo nelle concessionarie americane è previsto per la prossima estate.

Il Salone di New York 2018 aprirà i battenti tra una settimana nella Grande Mela, con numerose novità, soprattutto destinate al mercato statunitense. E’ il caso del restyling della Ford Fusion, con il Model Year 2019, il cui arrivo nelle concessionarie americane è atteso nella prossima estate. E’ un modello di buon successo nel mercato nordamericano e, più che a livello estetico, gli aggiornamenti principali riguardano i sistemi di sicurezza e la tecnologia. Il prossimo anno, poi, saranno disponibili anche due nuovi disegni per i cerchi ed alcuni nuovi colori per la carrozzeria.

L’upgrade estetico, come dicevamo, è piuttosto limitato ad una rinnovata calandra ed una leggera rivisitazione dei paraurti, mentre nel posteriore troviamo un rinnovamento sui fari a LED e sui fendinebbia. Entrando nell’abitacolo, arriva il sistema di infotainment con il nuovo display touch-screen da otto pollici di serie e la connessione internet 4G LTE. La Ford Fusion 2019 ha avuto un aggiornamento dal punto di vista meccanico, con l’aumento di circa il 20% dell’autonomia in modalità esclusivamente elettrica, nella versione ibrida plug-in.

Però, il grande miglioramento riguarda la sicurezza ed i sistemi di assistenza alla guida, grazie all’adozione di serie del pacchetto Co-Pilot360. Quest’ultimo, infatti, comprende la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento pedoni, il monitoraggio dell’angolo cieco, il mantenimento automatico della corsia, la retrocamera di parcheggio ed i proiettori abbaglianti adattivi. E’ un passo importante per la casa dell’Ovale Blu che intende offrire questi sistemi di sicurezza su tutti i futuri modelli che verranno prodotti.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati