Best of Italy Race 2018: terza edizione per la Goodwood italiana [SPECIALE CAMERA CAR]

On Board esclusivo della Maserati 420 Super Monoposto

Anche quest’anno a settembre tornerà il Best of Italy Race, il grande festival in “stile Goodwood” che, però, a differenza della sua illustre controparte britannica punterà unicamente sui prestigiosi marchi italiani, sia di auto che di moto e biciclette

È stata ufficialmente presentata alla stampa la terza edizione del Best of Italy Race, il grande festival creato da Enzo Scalzo che dal 2016 crea a Castell’Arquato, in provincia di Piacenza, un vero e proprio festival in “stile Goodwood” interamente dedicato al mondo delle due e quattro ruote italiane. Il tutto su un percorso di 26 chilometri che nel weekend del 15-16 settembre prossimi verrà interamente chiuso al traffico, avvenimento più unico che raro anche a livello europeo.

Nonostante sia un festival relativamente giovane, il Best of Italy ha già raccolto l’interesse di moltissimi appassionati di quattro ruote, che sono accorsi in massa alle edizioni precedenti. Del resto non capita molto spesso di vedere auto come quelle che saranno presenti sia al festival del 15-16 che alla speciale anteprima sul circuito dell’autodromo di Vairano. Sono state confermate la Pagani Zonda R, la Italdesign Zerouno Roadster, la Giannini 350 G4, la Mazzanti Millecavalli, l’Alfa Romeo 8C da competizione, la Maserati MC12 GT1, la Ferrari 599XX, la Enzo Emerald Zanasi sempre da Maranello e tanto altro ancora. Solamente un assaggio delle più di 200 auto previste a settembre, con le iscrizioni ancora aperte.
Non fermiamoci però solamente alle quattro ruote. Anche le due saranno protagoniste assolute, sia con che senza motore. Lo speciale Parco Chiuso di Castell’Arquato ospiterà ben 150 delle migliori moto italiane, con marchi quali Paton, Ducati, MV Agusta, Moto Guzzi e tanti altri. Per quanto riguarda le bici, invece, il BOIR è stato ufficialmente inserito nel calendario internazionale, grazie alla T°RED Challenge e alla finale del Criterium Italia. Tantissime le personalità presenti, come Stefano Bonetti, Marco D’Aglio, Marco Lucchinelli, Giacomo Agostini e Benjamin Thomas.

Oltre alle super auto moderne, come avrete già intuito, ci saranno anche grandi glorie del passato, tutte rigorosamente “Made in Italy”, anzi… “Prodotto in Italia”. Del resto, l’edizione di quest’anno cade in occasione di numerosi anniversari importanti. Ci saranno i 50 anni della Lamborghini Espada e della Islero, con anche Italdesign che taglia il traguardo dei 5 decenni. Si festeggeranno anche i 30 anni di Passoni, i 25 del Lamborghini Club Italia, altrettanti per Ducati Monster e 916, ed infine ci saranno le celebrazioni per i 60 anni di Paton Racing.

Sarà presente anche una delle grandi protagoniste dello scorso anno: la mitica Maserati 420 Super Monoposto. L’avevamo già provata lo scorso anno, ma questa volta abbiamo avuto l’opportunità di guidarla nella sua ultima evoluzione. Il V8 da 4.2 litri, che già sviluppava ben 435 Cv di potenza massima, è stato ulteriormente potenziato di altri 40 Cv e il peso complessivo della vettura è sceso di 15 kg dai 1.150 che già era in precedenza. Un rapporto peso potenza che la rende senza alcun dubbio un’auto unica anche come sensazioni di guida, che speriamo di essere riusciti a trasmettere nel nostro speciale Camera Car che trovate allegato a questo servizio (scusate il casco da moto, ma era l’unico disponibile quel giorno). Godetevi il sound!

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati