WP_Post Object ( [ID] => 514638 [post_author] => 63 [post_date] => 2018-04-17 16:54:34 [post_date_gmt] => 2018-04-17 14:54:34 [post_content] => In base alla normativa, il 15 aprile è stato l’ultimo giorno in cui si era obbligati a montare le gomme invernali o ad avere al seguito le catene da neve. A questo punto, le domande sono due: gli pneumatici invernali possono essere utilizzati anche durante la stagione estiva? Cosa si rischia a montare gomme invernali dopo la fine dell’obbligo?  

Cambio gomme invernali: cosa dice la legge

Le gomme invernali possono essere montate anche durante la stagione estiva, ma solo se hanno l’indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (tramite la circolare del 17 gennaio 2014, avente ad oggetto “Impiego dei pneumatici invernali”) precisa infatti che «l’uso degli pneumatici invernali consentiti e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare» L’utilizzo degli pneumatici invernali riportanti un indice di velocità inferiore a quello prescritto è ammesso solo per il periodo durante il quale vige l’obbligo di montarli, cioè dal 15 novembre al 15 aprile. 

A tal fine, lo stesso Ministero ha concesso una deroga di un mese dal 15 aprile per la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi, determinando che dal 16 maggio l’utilizzo delle gomme invernali con indice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione comporta l’applicazione di una multa più il ritiro della carta di circolazione del veicolo. Ricordiamo che l'indice di velocità è un codice alfabetico attraverso cui viene indicata la velocità massima a cui uno pneumatico può viaggiare. E’ riportato sul fianco dello pneumatico ed è riportato nella carta di circolazione del veicolo.  

Gomme invernali, ASAPS: «norme troppo severe per automobilisti»

A tal proposito l’ASAPS (l'Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale), tramite il suo presidente Giordano Biserni, esprime «tutte le sue perplessità su una disposizione che prevede norme troppo severe per chi continua a circolare con gomme che, generalmente, hanno codici che permettono di viaggiare comunque a 160 km/h in un paese che ha limiti massimo a 130 km/h. Ci hanno costretto a tenere poi montati pneumatici invernali fino al 15 aprile, quando da due mesi viaggiavamo a una temperatura media in Italia fra i 17 e i 20 gradi. Abbiamo consumato gomme invernali viaggiando con parametri di sicurezza inferiori perché c’era il sacro dogma della data di scadenza del 15 aprile (come se fossero yogurt), poi invece dobbiamo cambiarli “manu militari” dal 15 maggio pena sanzioni severe.
 No, questo sistema non ci piace proprio per niente». [post_title] => Gomme invernali, dal 16 maggio si rischia la multa [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => gomme-invernali-estate [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-04-17 16:54:34 [post_modified_gmt] => 2018-04-17 14:54:34 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=514638 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Gomme invernali, dal 16 maggio si rischia la multa

La protesta dell'ASAPS: «Norme troppo severe»

Dal 15 aprile finisce l’obbligo per gli pneumatici invernali e si passa a quelli estivi. E dopo il 15 maggio si rischiano sanzioni
Gomme invernali, dal 16 maggio si rischia la multa

In base alla normativa, il 15 aprile è stato l’ultimo giorno in cui si era obbligati a montare le gomme invernali o ad avere al seguito le catene da neve.

A questo punto, le domande sono due: gli pneumatici invernali possono essere utilizzati anche durante la stagione estiva? Cosa si rischia a montare gomme invernali dopo la fine dell’obbligo?

 

Cambio gomme invernali: cosa dice la legge

Le gomme invernali possono essere montate anche durante la stagione estiva, ma solo se hanno l’indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione del veicolo. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (tramite la circolare del 17 gennaio 2014, avente ad oggetto “Impiego dei pneumatici invernali”) precisa infatti che «l’uso degli pneumatici invernali consentiti e cioè quelli con i parametri riportati sulla carta di circolazione ivi compreso l’indice di velocità non ha restrizioni di carattere temporale e che pertanto essi possono essere usati durante tutti i mesi dell’anno solare»

L’utilizzo degli pneumatici invernali riportanti un indice di velocità inferiore a quello prescritto è ammesso solo per il periodo durante il quale vige l’obbligo di montarli, cioè dal 15 novembre al 15 aprile. 

A tal fine, lo stesso Ministero ha concesso una deroga di un mese dal 15 aprile per la sostituzione degli pneumatici invernali con quelli estivi, determinando che dal 16 maggio l’utilizzo delle gomme invernali con indice di velocità inferiore a quello indicato sulla carta di circolazione comporta l’applicazione di una multa più il ritiro della carta di circolazione del veicolo. Ricordiamo che l’indice di velocità è un codice alfabetico attraverso cui viene indicata la velocità massima a cui uno pneumatico può viaggiare. E’ riportato sul fianco dello pneumatico ed è riportato nella carta di circolazione del veicolo.

 

Gomme invernali, ASAPS: «norme troppo severe per automobilisti»

A tal proposito l’ASAPS (l’Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale), tramite il suo presidente Giordano Biserni, esprime «tutte le sue perplessità su una disposizione che prevede norme troppo severe per chi continua a circolare con gomme che, generalmente, hanno codici che permettono di viaggiare comunque a 160 km/h in un paese che ha limiti massimo a 130 km/h. Ci hanno costretto a tenere poi montati pneumatici invernali fino al 15 aprile, quando da due mesi viaggiavamo a una temperatura media in Italia fra i 17 e i 20 gradi. Abbiamo consumato gomme invernali viaggiando con parametri di sicurezza inferiori perché c’era il sacro dogma della data di scadenza del 15 aprile (come se fossero yogurt), poi invece dobbiamo cambiarli “manu militari” dal 15 maggio pena sanzioni severe.
 No, questo sistema non ci piace proprio per niente».

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Circolazione stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati