Alfa Romeo Giulia, due versioni speciali al traguardo del Giro d’Italia 2018

Alfa Romeo Giulia, due versioni speciali al traguardo del Giro d’Italia 2018

La Giulia Veloce con due livree esclusive

Alfa Romeo Giulia Giro d'Italia 2018 - Alfa Romeo, main sponsor del Giro d'Italia 2018, è presente alla corsa rosa anche con due versioni speciali della berlina: la Giulia Veloce auto ufficiale dell'evento e la Giulia Veloce della Polizia di Stato.
Alfa Romeo Giulia, due versioni speciali al traguardo del Giro d’Italia 2018

Si sta correndo in questi giorni il Giro d’Italia 2018 che per la prima volta ha come auto ufficiale Alfa Romeo, presente con una flotta di vetture (Giulia e Stelvio) che accompagnano i ciclisti in gara lungo tutta la lunghezza del percorso. Tra queste c’è anche la Giulia Veloce, vettura dotata del potente motore turbodiesel di 2.2 litri da 210 CV con cambio automatico AT8 e trazione integrale Q4.

La “corsa rosa” numero 101 prevede per quest’edizione 21 tappe e ha preso il via a Gerusalemme lo scorso 4 maggio per concludersi a Roma domenica 27, dopo oltre 3.500 chilometri. Alleata di questa avvincente competizione sportiva è Alfa Romeo. La Casa del Biscione, che porta sulle strade del Giro passione, sportività e competizione, è protagonista anche con due esemplari con livree speciali della Giulia al traguardo: la Giulia Veloce auto ufficiale del Giro d’Italia 2018 e la Giulia Veloce della Polizia di Stato.

Per quanto riguarda la berlina di Arese con la “divisa” questa celebra una lunga tradizione che vede Alfa Romeo a fianco della Polizia di Stato italiana da oltre mezzo secolo. Fu l’Alfa Romeo 1900 T.I., agli inizi degli anni Cinquanta, ad aprire la strada al binomio “Polizia – Alfa Romeo” e a garantire, con i suoi 100 cavalli, potenza e sicurezza. Dal 1955 il testimone del ruolo di “Pantera” passò dalla 1900 alla scattante Giulietta T.I., per arrivare alla Giulia nella motorizzazione da 1600 centimetri cubi che sviluppava una potenza di 92 cavalli. Anche negli anni Sessanta le “Pantere” Alfa Romeo vennero affiancate da modelli coupé, come la 2600 Sprint carrozzata da Bertone, o furgoni come il Romeo II. Infine, sono state Pantere della Polizia altre vetture Alfa Romeo, entrate nell’immaginario collettivo del Paese, come l’Alfetta, la Nuova Giulietta, l’Alfasud, la 33, l’Alfa 90, l’Alfa 75, la 156 e la 159 anche in versione Sportwagon fino ad arrivare alle attuali Giulietta e alla Giulia Veloce.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati