WP_Post Object ( [ID] => 524971 [post_author] => 67 [post_date] => 2018-05-22 17:50:24 [post_date_gmt] => 2018-05-22 15:50:24 [post_content] => Domani presso la “Pista” di Arese la famosa e ultra secolare casa d’aste Bolaffi darà il via alla sua nuova avventura nel mondo delle classiche. Dopo quasi 130 anni di storia e ben 3 anni di lavoro per selezionare i giusti uomini che selezionassero i giusti oggetti da mettere all’incanto, il 23 Maggio 2018 farà il suo esordio nel settore delle auto e moto classiche. Oltre a vetture e moto, non mancherà la memorabilia. In questo caso numerosi i disegni originali di auto disegnate da Bertone. Auto che hanno fatto la storia. Dalle parole dell’amministratore delegato, Gian Filippo Bolaffi, si evince come si sia posta grande attenzione nell’organizzare questo che si spera possa diventare un appuntamento fisso nel panorama delle aste che contano, e che vendono. “La famiglia Bolaffi da quattro generazioni commercia oggetti preziosi, ricercati, desiderati. Spesso difficili da trovare e di grande valore, a volte più abbordabili, sempre con la garanzia di autenticità, l’accurata analisi e l’obiettivo ben chiaro di rassicurare il cliente e stabilire con lui un rapporto duraturo. Oggi con questa nostra asta ci poniamo l’ambizioso traguardo di adottare gli stessi standard nell’affascinante mondo delle auto e delle moto classiche. Quella del 23 maggio è la prima asta di auto e motoveicoli della nostra storia. Vorrei che il nostro catalogo venisse ricordato come il primo di molti. Perché sia così, abbiamo selezionato auto e moto che abbiano una storia da raccontare e quindi un buon motivo per comparire sulle pagine di un catalogo d’asta anziché nelle vetrine di un autosalone dell’usato”. Tra le auto più interessanti troviamo Porsche 911, BMW M3 e30, Z3M roasdster, Alfa Romeo 1750 Gt Veloce, Lancia Delta HF Turbo Zagato, Lamborghini Diablo SV, Alfa Romeo 8C Spider, prototipi Bertone come la Alfa Romeo “Pandion” sempre su base 8C, Fiat Abarth 600D derivazione ABARTH 600, passando per auto come la Isotta Fraschini 8B Imperial Landaulette del 1931 e tante altre ancora. Insomma si va dalle moderne alle classiche con stime di prezzo davvero interessanti. Saranno anche queste stime a focalizzare l’attenzione degli appassionati collezionisti su questa prima asta Bolaffi dedicata alle classiche e noi di Motorionline non possiamo far altro che fare un grande “in bocca al lupo” alla storica casa italiana per un inizio proficuo e duraturo. Buona Passione a Tutti e buona asta ai fortunati partecipanti che si accaparreranno l’auto che mancava nella loro collezione privata. [post_title] => Asta Bolaffi: domani 23 maggio, l'esordio nel settore delle auto e moto classiche [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => asta-bolaffi-domani-23-maggio-lesordio-nel-settore-delle-auto-e-moto-classiche [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-05-22 17:50:24 [post_modified_gmt] => 2018-05-22 15:50:24 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=524971 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Asta Bolaffi: domani 23 maggio, l’esordio nel settore delle auto e moto classiche

Al via presso la "Pista" di Arese

ASTA BOLAFFI - La famiglia Bolaffi da quattro generazioni commercia oggetti preziosi, ricercati, desiderati. Spesso difficili da trovare e di grande valore, a volte più abbordabili, sempre con la garanzia di autenticità, l’accurata analisi e l’obiettivo ben chiaro di rassicurare il cliente e stabilire con lui un rapporto duraturo. Oggi con questa nostra asta ci poniamo l’ambizioso traguardo di adottare gli stessi standard nell’affascinante mondo delle auto e delle moto classiche.
Asta Bolaffi: domani 23 maggio, l’esordio nel settore delle auto e moto classiche

Domani presso la “Pista” di Arese la famosa e ultra secolare casa d’aste Bolaffi darà il via alla sua nuova avventura nel mondo delle classiche. Dopo quasi 130 anni di storia e ben 3 anni di lavoro per selezionare i giusti uomini che selezionassero i giusti oggetti da mettere all’incanto, il 23 Maggio 2018 farà il suo esordio nel settore delle auto e moto classiche. Oltre a vetture e moto, non mancherà la memorabilia. In questo caso numerosi i disegni originali di auto disegnate da Bertone. Auto che hanno fatto la storia.


Dalle parole dell’amministratore delegato, Gian Filippo Bolaffi, si evince come si sia posta grande attenzione nell’organizzare questo che si spera possa diventare un appuntamento fisso nel panorama delle aste che contano, e che vendono. “La famiglia Bolaffi da quattro generazioni commercia oggetti preziosi, ricercati, desiderati. Spesso difficili da trovare e di grande valore, a volte più abbordabili, sempre con la garanzia di autenticità, l’accurata analisi e l’obiettivo ben chiaro di rassicurare il cliente e stabilire con lui un rapporto duraturo. Oggi con questa nostra asta ci poniamo l’ambizioso traguardo di adottare gli stessi standard nell’affascinante mondo delle auto e delle moto classiche. Quella del 23 maggio è la prima asta di auto e motoveicoli della nostra storia. Vorrei che il nostro catalogo venisse ricordato come il primo di molti. Perché sia così, abbiamo selezionato auto e moto che abbiano una storia da raccontare e quindi un buon motivo per comparire sulle pagine di un catalogo d’asta anziché nelle vetrine di un autosalone dell’usato”.


Tra le auto più interessanti troviamo Porsche 911, BMW M3 e30, Z3M roasdster, Alfa Romeo 1750 Gt Veloce, Lancia Delta HF Turbo Zagato, Lamborghini Diablo SV, Alfa Romeo 8C Spider, prototipi Bertone come la Alfa Romeo “Pandion” sempre su base 8C, Fiat Abarth 600D derivazione ABARTH 600, passando per auto come la Isotta Fraschini 8B Imperial Landaulette del 1931 e tante altre ancora.


Insomma si va dalle moderne alle classiche con stime di prezzo davvero interessanti. Saranno anche queste stime a focalizzare l’attenzione degli appassionati collezionisti su questa prima asta Bolaffi dedicata alle classiche e noi di Motorionline non possiamo far altro che fare un grande “in bocca al lupo” alla storica casa italiana per un inizio proficuo e duraturo.

Buona Passione a Tutti e buona asta ai fortunati partecipanti che si accaparreranno l’auto che mancava nella loro collezione privata.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati