WP_Post Object ( [ID] => 526117 [post_author] => 51 [post_date] => 2018-05-28 13:01:52 [post_date_gmt] => 2018-05-28 11:01:52 [post_content] => La Pagani Zonda S è stata la protagonista del Color Art Project, l'esclusivo progetto promosso da Foglizzo, azienda italiana leader nel mondo automotive nell'offrire la gamma più ampia possibile di colori per rivestimenti in pelle. La Pagani Zonda S è nata dall'incontro di tre eccellenze mondiali: oltre a Foglizzo e naturalmente a Pagani, la nascita dell'esclusiva hypercar italiana raffigurata in apertura di articolo è da attribuire all’artista Shalemar Sharbatly che in soli quattro giorni ha dipinto a mano la Pagani Zonda S in oggetto. All'origine di questo progetto e punto comune tra le eccellenze su citate è stata la passione. Foglizzo, Pagani e Shalemar Sharbatly condividono da sempre la passione per l’eccellenza, la bellezza, la velocità, i colori e l’arte e per questo la collaborazione che ha portato alla nascita della Pagani Zonda S protagonista del Color Art Project è nata in maniera decisamente fluida e veloce. Da sempre Foglizzo crede che "l’arte sia la creazione consapevole di qualcosa di bello o significativo usando abilità e immaginazione": condividendo questo ideale con Pagani e Shalemar Sharbatly, Foglizzo ha così promosso la creazione di una sorprendente opera d’arte in cui la Pagani Zonda S, conosciuta dagli appassionati per il record mondiale del giro per un’auto omologata intorno al Nürburgring nel giugno 2002, è stata la tela immacolata di Shalemar Sharbatly, pittrice di fama internazionale che ha introdotto il mondo dell’arte ad un nuovo concetto denominato "Moving Art", un’iniziativa destinata a spostare l’arte oltre le mura elitarie delle gallerie. Nello specifico, Shalemar Sharbatly si concentra sul "trasformare oggetti di uso quotidiano, come ad esempio le auto, in pezzi concettuali. I colori sono i messaggeri della sua arte, usati per riprodurre un determinato stato d’animo o atmosfera, per creare spazio, luce e ombra, o per introdurre associazioni simboliche"Dopo 4 giorni di intenso lavoro Shalemar Sharbatly ha completamente dipinto a mano la Pagani Zonda S. I colori corrono da tonalità fredde ad altre calde, in un flusso continuo di pennellate ed emozioni che esaltano le forme originali ed avveniristiche dell'hypercar italiana. Il risultato finale, così come specificato da Foglizzo, è "un’opera d’arte che evoca il movimento anche quando è ferma, mostrando la sua bellezza oltraggiosa". [post_title] => Pagani Zonda S: è lei la protagonista del Color Art Project [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => pagani-zonda-s-e-lei-la-protagonista-del-color-art-project-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-05-28 13:01:52 [post_modified_gmt] => 2018-05-28 11:01:52 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=526117 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Pagani Zonda S: è lei la protagonista del Color Art Project [FOTO]

Progetto promosso da Foglizzi e realizzato dall'artista Shalemar Sharbatly

Foglizzo, Pagani e Shalemar Sharbatly condividono da sempre la passione per l’eccellenza, la bellezza, la velocità, i colori e l’arte: la collaborazione tra le tre eccellenze mondiali ha portato alla nascita della Zonda S protagonista del Color Art Project

La Pagani Zonda S è stata la protagonista del Color Art Project, l’esclusivo progetto promosso da Foglizzo, azienda italiana leader nel mondo automotive nell’offrire la gamma più ampia possibile di colori per rivestimenti in pelle. La Pagani Zonda S è nata dall’incontro di tre eccellenze mondiali: oltre a Foglizzo e naturalmente a Pagani, la nascita dell’esclusiva hypercar italiana raffigurata in apertura di articolo è da attribuire all’artista Shalemar Sharbatly che in soli quattro giorni ha dipinto a mano la Pagani Zonda S in oggetto.

All’origine di questo progetto e punto comune tra le eccellenze su citate è stata la passione. Foglizzo, Pagani e Shalemar Sharbatly condividono da sempre la passione per l’eccellenza, la bellezza, la velocità, i colori e l’arte e per questo la collaborazione che ha portato alla nascita della Pagani Zonda S protagonista del Color Art Project è nata in maniera decisamente fluida e veloce.

Da sempre Foglizzo crede che “l’arte sia la creazione consapevole di qualcosa di bello o significativo usando abilità e immaginazione”: condividendo questo ideale con Pagani e Shalemar Sharbatly, Foglizzo ha così promosso la creazione di una sorprendente opera d’arte in cui la Pagani Zonda S, conosciuta dagli appassionati per il record mondiale del giro per un’auto omologata intorno al Nürburgring nel giugno 2002, è stata la tela immacolata di Shalemar Sharbatly, pittrice di fama internazionale che ha introdotto il mondo dell’arte ad un nuovo concetto denominato “Moving Art”, un’iniziativa destinata a spostare l’arte oltre le mura elitarie delle gallerie.

Nello specifico, Shalemar Sharbatly si concentra sul “trasformare oggetti di uso quotidiano, come ad esempio le auto, in pezzi concettuali. I colori sono i messaggeri della sua arte, usati per riprodurre un determinato stato d’animo o atmosfera, per creare spazio, luce e ombra, o per introdurre associazioni simboliche”Dopo 4 giorni di intenso lavoro Shalemar Sharbatly ha completamente dipinto a mano la Pagani Zonda S. I colori corrono da tonalità fredde ad altre calde, in un flusso continuo di pennellate ed emozioni che esaltano le forme originali ed avveniristiche dell’hypercar italiana. Il risultato finale, così come specificato da Foglizzo, è “un’opera d’arte che evoca il movimento anche quando è ferma, mostrando la sua bellezza oltraggiosa”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati