Una Volvo XC40 per Luciano Spalletti [FOTO]

Consegnato il nuovo crossover al tecnico dell'Inter

Volvo XC40 Luciano Spalletti - Volvo Italia, nell'ambito della collaborazione con l'Inter, ha consegnato una XC40 all'allenatore nerazzurro Luciano Spalletti.

L’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti ha ricevuto in consegna la Volvo XC40, eletta recentemente Auto dell’Anno 2018 e crossover che il mercato sta eleggendo come uno dei modelli di maggior successo tra quelli di ultima generazione della Casa svedese.

La consegna dell’auto al tecnico nerazzurro, avvenuta presso il Centro Sportivo Suning di Appiano Gentile, certifica la partnership tra Volvo Italia e l’Inter, una collaborazione che prevede, grazie ai servizi di Volvo Car Credit, la fornitura di 70 vetture per assicurare le esigenze di mobilità sostenibile e sicure dell’Inter.

Lo scorso autunno, in occasione dell’annuncio del rinnovo della collaborazione tra Volvo Italia e la società nerazzurra, Luciano Spalletti aveva già ricevuto una XC60. Oggi il tecnico toscano si può mettere al volante del nuovo crossover svedese. L’auto affidata all’allenatore dell’Inter è caratterizzata da colori che richiamano direttamente quelli della squadra.

La Volvo XC40 che utilizzerà Spalletti si aggiunge alle altre vetture del brand fornite alla società nerazzurra che comprendono i modelli XC90, XC60, S90 e V90. Il nuovo crossover del costruttore scandinavo, primo modello di Volvo nel segmento di SUV compatti, sin dal debutto ha riscosso un grande successo con richieste in costante aumento su tutti i mercati (oltre 80.000 ordinazioni ricevute in pochi mesi), che hanno spinto Volvo nei giorni scorsi a decidere l’incremento della produzione del modello.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati