Volkswagen T-Cross: il crossover arriverà nel 2018 [FOTO SPIA]

Sarà basato sulla Volkswagen Polo

Volkswagen T-Cross - Nuovi test di collaudo per il crossover del marchio tedesco, in arrivo entro la fine dell'anno. Sarà basata sulla piattaforma MQB e dovrebbe avere gli stessi motori della Polo.

Un nuovo crossover è in arrivo sul mercato. I tecnici della casa tedesca, infatti, sono al lavoro sulla Volkswagen T-Cross ed il nostro fotografo ha catturato il prototipo, mentre era impegnato nei classici test di collaudo sulle strade austriache. Questo nuovo modello, basato sulla Volkswagen Polo, è atteso alla presentazione entro la fine dell’anno, per poi arrivare sulle strade nei primi mesi del 2019. Visto che la casa di Wolfsburg non parteciperà al Salone di Parigi 2018, così come numerosi altri marchi, il reveal arriverà probabilmente in qualche evento dedicato.

La T-Cross sarà basata sulla piattaforma MQB, utilizzata tra gli altri modelli anche per Polo e Seat Arona, e richiamerà una parte delle forme viste nel 2016 a Ginevra, quando venne presentata la concept car T-Cross Breeze, seppur ovviamente con un aspetto più da vettura di serie. Rispetto a quel prototipo, inoltre, non si tratterà di una cabriolet. Il linguaggio del design verrà ripreso sia dalla più grande T-Roc che dalla Polo, con un profilo frontale più piatto e largo, mentre per quanto riguarda le dimensioni dovrebbe essere simile alla Golf, ma con le caratteristiche da crossover.

Le opzioni per quanto riguarda i motori devono essere ancora confermate, ma la Volkswagen T-Cross dovrebbe confermare gli stessi motori della nuova Polo. Proprio come i modelli simili, come la Hyundai Kona, la T-Cross è attesa con interni a contrasto di colore ed un design più audace, per adattarsi alla tendenza attuale dei SUV. “Il piccolo SUV sarà molto sportivo – dicono fonti interne della casa tedesca – Ti chiederai se davvero si tratta di una Volkswagen: si può riconoscere la griglia, ma si tratta di un design molto eccitante“.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati