Apple CarPlay, iOS 12 apre a Waze e Google Maps

L’annuncio al WWDC in California

A settembre arriverà il nuovo sistema operativo per iPhone e iPad, ovvero iOS 12, che porterà numerose novità anche in auto. Sembra infatti che Apple si sia decisa finalmente ad aprire il suo software infotainment anche alle app di navigazione GPS di terze parti. Waze e Google Maps sarebbero già pronte
Apple CarPlay, iOS 12 apre a Waze e Google Maps

Questa sera si è tenuto in California il WWDC, ovvero lo speciale congresso per gli sviluppatori organizzato ogni anno da Apple. Si tratta del palcoscenico dove di solito la casa di Cupertino lancia le novità dedicate alla parte software del mercato, che poi andranno a debuttare in autunno sui nuovi iPhone e iPad. Le novità, però, vengono svelate già prima dell’estate a questo evento e quest’anno ve n’è una in particolare che interesserà gli automobilisti: l’apertura di Apple CarPlay alle applicazioni di navigazione di terze parti.

Si tratta di un’apertura a dir poco clamorosa e inaspettata. Come ben sapranno i nostri lettori avvezzi ad Apple CarPlay, infatti, la casa di Cupertino ha sempre chiuso alle app di navigazione che non fossero la sua Apple Mappe e poche altre eccezioni, tutte molto lontane dai leader del segmento. Due delle app più apprezzate, ovvero Waze e Google Maps, sono sempre state escluse, anche per intuibili ragioni di marketing (Waze, infatti, è una società del Gruppo Google). Ora, però, questo potrebbe cambiare.

Durante la presentazione al WWDC non sono stati rilasciati particolari esplicitamente, anche perchè Apple aveva di fatto solo il compito di aprire il proprio sistema operativo agli sviluppatori. Quando si è parlato di CarPlay, però, due icone molto famigliari hanno fatto la loro comparsa sullo schermo. A questo punto dovranno essere Google, TomTom, Coyote, Garmin e le altre società interessate a sviluppare l’app compatibile con il sistema automobilistico della Mela. Se però dobbiamo dare retta a ciò che è stato mostrato sul mega schermo della conferenza (e non vediamo perché non dovremmo farlo), Waze e Google Maps sono praticamente già sicure. È possibile che non se ne parlerà fino al debutto vero e proprio del software, previsto per settembre e, da promesse della società, compatibile con tutti i dispostivi già dotati di iOS 11, potenzialmente migliorandone anche le performance.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

Apple: allo studio un parabrezza antiriflesso

Evita il rischio di restare abbagliati dal sole o dalle luci artificiali
Il sole e le luci abbaglianti sono spesso un fastidio e soprattutto un pericolo per gli automobilisti, perché possono complicare