Bollo auto: in arrivo una tassa unica per tutta Europa

Dovrebbe entrare in vigore solamente nel 2026

Bollo auto europeo - La Commissione Trasporti del Parlamento Europeo ha avviato l'iter burocratico per uniformare ed unificare il pagamento del bollo auto in tutta Europa. Non dipenderà più dalla cilindrata, ma dai chilometri percorsi e dal livello di inquinamento della vettura.
Bollo auto: in arrivo una tassa unica per tutta Europa

Tra qualche anno diremo addio all’attuale bollo auto. Non però per un’auspicata abolizione di questa tassa, ma per una sostanziale modifica, a livello europeo. La Commissione Trasporti del Parlamento Europeo, infatti, ha avviato l’iter burocratico per unificare la tassa per tutti i residenti dell’Unione Europea, anche se servirà un po’ di tempo perché venga messa (eventualmente) in pratica. Sono numerosi i passaggi da effettuare, quindi si stima non venga introdotta prima del 2026 per le auto, mentre per i mezzi pesanti e furgoni potrebbe arrivare nel 2023.

Si tratterà di una vera e propria rivoluzione, perché il pagamento non sarà più fisso e calcolato, come attualmente, esclusivamente con la cilindrata del veicolo, ma dipenderà dall’utilizzo della vettura. Infatti, la cifra da pagare sarà legata principalmente a due fattori: il numero di chilometri percorsi nel corso dell’anno ed il livello di inquinamento generato dall’auto. Dunque, chi utilizza di più la macchina ed inquina in maniera superiore pagherà un importo più alto, mentre chi si sposta meno dovrà sborsare una cifra ridotta.

I criteri saranno gli stessi in tutta l’Unione Europea e gli Stati membri dovranno stabilire delle tariffe legate alle emissioni di CO2. Chi sta già pensando di ‘truccare’ il numero di chilometri percorsi, per poter pagare di meno, dovrà ricredersi: è allo studio un dispositivo, da installare obbligatoriamente a bordo del veicolo, per tenere sotto controllo quanta strada viene fatta ed inviare poi il dato per il calcolo della tariffa del bollo. Per tutti gli altri dettagli e per le cifre effettive servirà attendere i prossimi anni, quando ci saranno ulteriori informazioni su questo bollo europeo.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Federico

    15 giugno 2018 at 20:42

    Siamo sempre più in una dittatura dal carattere europeo.

Articoli correlati