Ford e Postmates sperimentano la guida autonoma per le consegne on domand [FOTO e VIDEO]

Ford testa il progetto a Miami

Ford insieme a Postmates, azienda che si occupa di consegne on demand, ha avviato un progetto di sperimentazione a Miami per effettuare le consegne attraverso una flotta di Transit Connect modificati ad hoc e progettati come se fossero a guida autonoma.

Ford è impegnata in prima linea in un progetto sperimentale condotto insieme a Postmates a Miami, in Florida. La Casa nordamericana, in collaborazione con il brand leader nel settore delle consegne on demand, ha messo in strada alcuni Transit Connect, con l’intento di studiare il ruolo dei veicoli a guida autonoma nelle attività di consegna.

Guida autonoma … ma per finta

La flotta è composta da Transit Connect progettati per apparire come veicoli a guida autonoma, mentre in realtà sono guida da una persona. I veicoli sono stati anche customizzati ad hoc, con un sistema di tre vani, posizionati sul lato passeggero e dietro, ideati sia per proteggere il cibo che per permettere lo stivaggio di più merci diverse in un sistema d’organizzazione efficiente delle consegne. Questo speciale Transit Connect è stato modificato anche per testare diverse interfacce: il display touch, i vani e il sistema audio esterno. Tutti questi aspetti saranno utili per il design del veicolo, questo si a guida autonoma, che Ford costruirà entro il 2021.

Più di 70 aziende coinvolte

Al progetto pilota attualmente in corso a Miami stanno partecipando oltre 70 aziende merceologiche, tra cui la popolare Coyo Taco che consente ai clienti di ordinare i tacos o qualsiasi altro cibo tramite Postmates per vederselo consegnato dallo speciale Transit Connect. Una volta arrivato a destinazione, il veicolo interagisce col cliente tramite istruzioni audio e display che, attraverso un codice d’accesso da inserire, consente di aprire il vano di carico dal quale prelevare il proprio ordine.

L’obiettivo del progetto di Ford è focalizzarsi sulle operazioni di presa in carico dell’ordine da parte del commerciante e quelle di consegna al cliente, valutandone le caratteristiche, anche per aiutare le realtà locali ad espandere il loro spettro d’azione e fornire migliori soluzioni ai clienti coinvolti.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati