BMW M4 GTS: in arrivo una versione più estrema? [FOTO SPIA]

La nuova M4 GTS dovrebbe superare i 500 CV di potenza

La BMW M4 GTS ha chiuso la produzione alla fine del 2016, con 803 esemplari prodotti, ma potrebbe arrivare prossimamente una versione più estrema di questo modello, come mostrano le foto spia scattate nei giorni scorsi su strada.

La BMW M4 GTS è stato un modello realizzato, in edizione limitata, per festeggiare i 30 anni di vita della M3 ed è stata prodotta in 803 esemplari, con la chiusura della produzione alla fine del 2016. Ora il nostro fotografo ha pizzicato un esemplare di questo modello, però con alcuni elementi più ‘estremi’, impegnato in alcuni test di collaudo. Ancora non ci sono informazioni ufficiali a riguardo, ma potrebbe essere un ‘regalo d’addio’ all’attuale generazione della M4, prima della nuova versione attesa nel 2020.

BMW M4 GTS: le caratteristiche

A prima vista, questa vettura potrebbe sembrare una classica M4 GTS, ma ci sono numerosi dettagli a renderla ancora più hot e con un’aerodinamica perfezionata. Lo splitter anteriore regolabile più grande, minigonne laterali, prese d’aria molto ampie dietro alle ali anteriori, uno spoiler posteriore di maggiori dimensioni ed un diffusore posteriore più aggressivo.

Il motore della nuova BMW M4 GTS

Non ci sono ancora indiscrezioni sul motore, ma la versione classica era spinta dal 3.0 sei cilindri da 500 cavalli, abbinato al cambio M DCT automatico a sette rapporti. Probabile, questa versione estrema, possa venir spinta dallo stesso propulsore, ma con una potenza più elevata. Una caratteristica della M4 GTS era il sistema ad iniezione ad acqua Bosch, una tecnologia in grado di ridurre i consumi fino al 13%, assicurando un più efficace raffreddamento.

La nuova BMW M4 GTS quanto costerà?

Ovviamente, nessuna comunicazione ufficiale sul prezzo di questo modello, ma ci si attende un aumento piuttosto sostanzioso, rispetto ai 142.000 euro del costo della M4 GTS standard. Nei prossimi mesi vedremo quali indiscrezioni verranno confermate ed eventuali altre novità.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati