Lamborghini: lunga vita ai motori V12 e V10 aspirati

Lamborghini: lunga vita ai motori V12 e V10 aspirati

In futuro Lamborghini non rinuncerà ai propulsori aspirati ma valuterà una progressiva elettrificazione degli stessi

Lamborghini è stata categorica: i V12 e V10 non si toccano. Probabile in un futuro prossimo l'utilizzo da parte della casa del Toro di una tecnologia ibrida per aumentare le prestazioni e contestualmente diminuire consumi ed emissioni
Lamborghini: lunga vita ai motori V12 e V10 aspirati

Sebbene molti competitor diretti abbiano deciso di passare al turbo per ridurre le emissioni e contestualmente aumentare le prestazioni, nel prossimo futuro Lamborghini non abbandonerà i suoi gloriosi nonchè amati propulsori aspirati. A farlo capire è stato Maurizio Reggiani, direttore tecnico della casa costruttrice di Sant’Agata Bolognese, che interpellato da Autocar sul futuro dei motori attualmente utilizzati da Lamborghini ha prontamente negato sia tagli ai cilindri che eventuali passaggi al turbo.

Nel corso dell’intervista Maurizio Reggiani si è lasciato andare sul tema propulsori spiegando qual è la visione aziendale al riguardo: “Ogni auto ha un suo obiettivo e proprio in base a quell’obiettivo deve essere scelto il motore più adatto allo scopo da raggiungere. Ad esempio per la Urus è stato deciso di adottare un motore turbo per diversi motivi, ma per le supercar continueremo ad optare per propulsori aspirati. In futuro, quando dovremmo tenere sott’occhio consumi ed emissioni, siamo convinti che motori aspirati accoppiati ad un sistema ibrido possano essere la risposta giusta al problema”.    

Aventador e Huracan: come saranno le future generazioni?

Stando così le cose viene facile credere che le future generazioni di Aventador e Huracan possano ancora adottare i rinomati V12 e V10: con ogni probabilità i propulsori aspirati delle due sportive del Toro saranno abbinati a soluzioni ibride/elettriche al fine di ridurre in un colpo solo sia il consumo che le emissioni. Nello specifico Reggiani ha così commentato la scelta di elettrificare in qualche modo la futura Aventador che arriverà tra poco più di un paio di anni: “Abbiamo bisogno di reinventare quest’icona ma senza perdere le peculiarità della supercar attuale tra cui certamente il V12 e l’ampio utilizzo del carbonio che servirà per compensare il maggior aumento di peso determinato dall’utilizzo della tecnologia ibrida”.

Stesso discorso per la Huracan che molto probabilmente avrà la sua erede nel 2022. A tal riguardo Reggiani ha dichiarato: “Le sensazioni che scaturiscono dal guidare un V10 non si possono avere da nessun altro motore. Ed è questo che piace ai nostri clienti. Dunque, perchè dovremmo aver bisogno di qualcosa di diverso? Se crediamo così tanto nel nostro V10, perchè dovremmo passare ad un V8 se non addirittura ad un V6? Siamo la Lamborghini, il punto di riferimento tra le sportive di razza e vogliamo continuare ad esserlo anche in futuro”. 

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati