WP_Post Object ( [ID] => 536784 [post_author] => 70 [post_date] => 2018-06-25 16:55:30 [post_date_gmt] => 2018-06-25 14:55:30 [post_content] => L’Audi RS Q8 è un modello molto atteso, ma non dovrebbe servire ancor molto tempo per la presentazione: è atteso entro la fine dell’anno, per poi arrivare nelle concessionarie per l’inizio del 2019. Nel frattempo, proseguono le indiscrezioni su questa vettura: si parla soprattutto di motori e di meccanica, che sarà probabilmente condivisa con la Porsche Panamera Turbo S e-Hybrid.

L’Audi RS Q8 ed il motore ibrido

Se i rumors verranno confermati, infatti, il crossover sportivo potrebbe erogare una potenza complessiva di 671 cavalli e 850 Nm di coppia massima, come avviene proprio nella vettura ibrida del marchio di Zuffenhausen. Il tutto grazie al motore V8 benzina 4.0 TFSI da 550 CV e 770 Nm, accoppiato ad un propulsore elettrico da 136 CV ed al cambio automatico tiptronic ad otto rapporti. Questo renderebbe la RS Q8 il crossover più potente del gruppo Volkswagen, meglio di Lamborghini Urus, Bentley Bentayga e qualsiasi versione della Porsche Cayenne svelata fino ad oggi. Dovrebbe, inoltre, fornire circa 50 chilometri di autonomia esclusivamente elettrica.

L’aspetto estetico dell’Audi RS Q8

Per quanto riguarda la parte estetica, abbiamo visto una decina di giorni fa le foto spia, con alcuni ritocchi, rispetto alla Q8 di serie. In particolare, è stata modificata la griglia frontale, le prese d’aria hanno un design modificato, così come quello dei cerchi in lega. Passando al posteriore, è stata rivista la sezione inferiori, un assetto ribassato e, soprattutto, si notano i grandi terminali di scarico di forma ovale. Ma, per questo, servirà attendere qualche foto con minore copertura. [post_title] => Audi RS Q8: potrebbe venir spinta da un motore ibrido da 670 cavalli [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => audi-rs-q8-potrebbe-venir-spinta-da-un-motore-ibrido-da-670-cavalli [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-25 16:55:30 [post_modified_gmt] => 2018-06-25 14:55:30 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=536784 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Audi RS Q8: potrebbe venir spinta da un motore ibrido da 670 cavalli

Il crossover sportivo dovrebbe arrivare a fine 2018

L'Audi RS Q8 arriverà tra qualche mese e, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe condividere il motore con la Porsche Panamera Turbo S e-Hybrid, con una potenza complessiva di circa 670 cavalli.
Audi RS Q8: potrebbe venir spinta da un motore ibrido da 670 cavalli

L’Audi RS Q8 è un modello molto atteso, ma non dovrebbe servire ancor molto tempo per la presentazione: è atteso entro la fine dell’anno, per poi arrivare nelle concessionarie per l’inizio del 2019. Nel frattempo, proseguono le indiscrezioni su questa vettura: si parla soprattutto di motori e di meccanica, che sarà probabilmente condivisa con la Porsche Panamera Turbo S e-Hybrid.

L’Audi RS Q8 ed il motore ibrido

Se i rumors verranno confermati, infatti, il crossover sportivo potrebbe erogare una potenza complessiva di 671 cavalli e 850 Nm di coppia massima, come avviene proprio nella vettura ibrida del marchio di Zuffenhausen. Il tutto grazie al motore V8 benzina 4.0 TFSI da 550 CV e 770 Nm, accoppiato ad un propulsore elettrico da 136 CV ed al cambio automatico tiptronic ad otto rapporti. Questo renderebbe la RS Q8 il crossover più potente del gruppo Volkswagen, meglio di Lamborghini Urus, Bentley Bentayga e qualsiasi versione della Porsche Cayenne svelata fino ad oggi. Dovrebbe, inoltre, fornire circa 50 chilometri di autonomia esclusivamente elettrica.

L’aspetto estetico dell’Audi RS Q8

Per quanto riguarda la parte estetica, abbiamo visto una decina di giorni fa le foto spia, con alcuni ritocchi, rispetto alla Q8 di serie. In particolare, è stata modificata la griglia frontale, le prese d’aria hanno un design modificato, così come quello dei cerchi in lega. Passando al posteriore, è stata rivista la sezione inferiori, un assetto ribassato e, soprattutto, si notano i grandi terminali di scarico di forma ovale. Ma, per questo, servirà attendere qualche foto con minore copertura.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Assicurazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati