Tesla lancia due nuovi pacchetti di connettività Internet [FOTO]

Disponibili dal primo luglio su Tesla Model S, Model X e Model 3

Il pacchetto di connettività Premium prevederà la visualizzazione del traffico in tempo reale, lo streaming multimediale, la navigazione sul Web e gli aggiornamenti over-the-air. Il prezzo non è ancora stato ufficializzato, ma si prevede che questo pacchetto andrà a circa $ 100 all'anno.

La connettività Internet mobile è stata un punto centrale per i veicoli elettrici di Tesla da quando il marchio di Elon Musk è sul mercato, e questo non cambierà anche nei prossimi anni. Ma cambiano le modalità di presentazione e di pagamento.

A partire dal 1 ° luglio infatti, i clienti che ordineranno una nuova Tesla Model S, Model X o Model 3 si interfacceranno con due nuove opzioni di connettività. Secondo una nota di vendita citata da Teslarati ed Electrek, il pacchetto di connettività standard accederà alla rete cellulare del veicolo per la navigazione.

Anche i dati sul traffico in tempo reale verranno trasmessi al sistema di routing, ma non verranno visualizzati sulla mappa per l’utente finale. Tutto il resto, come la radio internet e la navigazione web, sarà accessibile tramite la connessione Bluetooth dal telefono cellulare dell’utente.

Gli aggiornamenti over-the-air verranno caricati quando il veicolo si collegherà ad una connessione Wi-Fi, sebbene importanti aggiornamenti di sicurezza saranno comunque trasmessi tramite la connessione cellulare del veicolo (a costo del produttore). Coloro che vorranno più opzioni potranno comunque optare per il pacchetto di connettività Premium, che includerà la visualizzazione del traffico in tempo reale, lo streaming multimediale, la navigazione sul Web e gli aggiornamenti over-the-air. Il prezzo non è stato annunciato, ma si prevede che questo pacchetto andrà a circa $ 100 all’anno.

Lo snodo cruciale è che i veicoli acquistati prima del 1 luglio continueranno a ricevere gratuitamente ciò che è ora incluso nel pacchetto Premium, per l’intera vita del veicolo. Questo è un cambiamento sorprendente rispetto al piano precedente di Tesla, che era quello di iniziare a far pagare i proprietari esistenti dopo quattro anni a partire dal 2014, ovvero quest’anno, nel 2018.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati