Volkswagen Touareg: il Traffic Jam Assist per anticipare la guida autonoma

Aiuta il guidatore in caso di coda o cantieri stradali

La nuova Volkswagen Touareg presenta il Traffic Jam Assist, un'anteprima della guida autonoma, in caso di coda o cantieri stradali. Ma il guidatore resta sempre il responsabile della vettura, anche se è attivo questo sistema.
Volkswagen Touareg: il Traffic Jam Assist per anticipare la guida autonoma

La nuova Volkswagen Touareg, presentata lo scorso marzo a Pechino e poi mostrata anche a Parco Valentino, è dotata del sistema Traffic Jam Assist, un’anticipazione della guida autonoma. Grazie a questo assistente alla guida, che sfrutta la sinergia tra diversi sistemi, la Touareg può affrontare in maniera semi-automatica le situazioni di marcia “a singhiozzo”, quelle più stressanti nel traffico.

Volkswagen Traffic Jam Assist: come funziona

Le telecamere del Lane Assist e radar del cruise control adattivo ACC lavorano insieme per formare il Traffic Jam Assist. Entrambi i dispositivi devono essere attivi affinché la funzione di guida parzialmente automatizzata sia disponibile. Il guidatore può attivare o disattivare l’assistente alla guida in colonna che, inoltre, può mantenere il veicolo al centro della corsia, con l’Adaptive Lane Guidance.

Il supporto fornito dal Traffic Jam Assist

In caso di code e cantieri stradali la Volkswagen Touareg è in grado di seguire il traffico davanti a sé mantenendosi nella propria corsia. A seconda del flusso del traffico, il SUV può anche fermarsi completamente e – entro un tempo limite definito – ripartire automaticamente. Tuttavia, non si tratta di guida autonoma vera e propria, quindi chi è al volante resta sempre responsabile della propria vettura, anche se è attivo il Traffic Jam Assist.

Le responsabilità del conducente con il Traffic Jam Assist

Il guidatore deve mantenere le mani sul volante e sorvegliare le funzioni di assistenza alla guida. Inoltre, se necessario, deve essere pronto a intraprendere azioni correttive in qualsiasi momento per prevalere sui dispositivi di assistenza.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati