Modena Cento Ore 2018: auto da sogno dal parco chiuso

Alcuni scatti inediti dai paddock della prestigiosa gara riservata alle storiche

MODENA CENTO ORE - La Modena Cento Ore nasce all'inizio del nuovo millennio e si è affermata tra i gentleman drivers come un appuntamento imperdibile nel panorama delle gare dedicate alle storiche. E' aperta ad un numero massimo di cento iscrizioni. Le auto ammesse vanno dagli anni '30 agli anni '80 ma devono rientrare nelle categorie Fia che vanno dalla C alla I.
Modena Cento Ore 2018: auto da sogno dal parco chiuso

Dal 5 al 9 Giugno 2018 è andata in scena – tra i circuiti di Monza, Varano e Il Mugello, e 12 prove in strade chiuse al traffico tra Lombardia, Emilia Romagna e Toscana – la famosa e prestigiosa gara internazionale di regolarità e velocità riservata ad auto storiche.

Ben 100 equipaggi, di cui solo 3 italiani, che quest’anno, per la prima volta da quando la gara è stata organizzata, partono dall’autodromo di Monza. Le auto, sin dall’inizio, si sono date battaglia senza esclusione di colpi, come potete vedere nelle immagini della bellissima Porsche 911 RSR del 1974 dopo un incontro ravvicinato con una vecchia Ford Escort RS.

La Modena Cento Ore nasce all’inizio del nuovo millennio e si affermata tra i gentleman drivers come un appuntamento imperdibile nel panorama delle gare dedicate alle storiche. E’ aperta ad un numero massimo di cento iscrizioni. Le auto ammesse vanno dagli anni ’30 agli anni ’80 ma devono rientrare nelle categorie Fia che vanno dalla C alla I.

Quest’anno oltre alla novità della partenza da Monza, abbiamo assistito anche all’inserimento di una speciale classifica dedicata alle auto degli anni ’50 e a quelle dotate di freni a tamburo.

Una competizione molto apprezzata all’estero ma forse poco conosciuta in Italia nonostante si disputi sul nostro territorio attraversandolo da est ad ovest, lambendo il centro nello spostarsi a sud. Una competizione che coniuga cultura motoristica, cultura culinaria e, come è naturale che sia in Italia, anche artistica.

Come biasimare i 97 equipaggi stranieri che vi hanno preso parte con entusiasmo, grinta e determinazione fuori dal comune. Complimenti agli organizzatori ed ai partecipanti che hanno saputo dare spettacolo senza lesinare gli splendidi bolidi con i quali hanno gareggiato Queste immagini sono state scattate nei paddock, nel parco chiuso, delle varie tappe.

Buona Passione a Tutti.

 

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati