Lamborghini Terzo Millennio: verra sviluppata un’hypercar ibrida per alcuni clienti

Con un prezzo di oltre 2,5 milioni di euro, sarebbe già stata svelata ai pochi eletti

La Lamborghini Terzo Millennio potrebbe essere l'Hypercar che tanto manca a S. Agata Bolognese, che le consentirebbe di entrare in una nuova fascia di performance e competere di diritto con tutte le altre simili produzioni. Potrebbe ereditare delle conoscenze di Rimac dal momento che Porsche ne ha acquistato buona parte delle quote azionarie.
Lamborghini Terzo Millennio: verra sviluppata un’hypercar ibrida per alcuni clienti

La Lamborghini Terzo Millennio, la concept recentemente mostrata dal produttore bolognese, potrebbe forse vedere veramente la luce con delle sembianze molto simili a quelle viste per la show car presente a Ginevra 2018. Linee taglienti e futuristiche che hanno attirato l’attenzione di alcuni facoltosi clienti di Lamborghini e, secondo quanto riportato da Supercar Blog, il produttore starebbe sondando il territorio per capire se fosse realmente fattibile un progetto del genere, cercando di recepire quelle che potrebbero essere le esigenze di questi misteriosi e segreti clienti.

Lamborghini Terzo Millennio, da utopia a realtà

Per farvi capire la reale serietà della questione, Lamborghini avrebbe denominato il progetto con la sigla LB48H, mostrando i primi render e organizzando i primi incontri con alcuni possibili clienti che hanno dimostrato interesse verso la concept. Senza viaggiare troppo con a fantasia si potrebbe ipotizzare che la L stia per Lamborghini mentre la H per Hybrid, catalogando l’alimentazione che quasi sicuramente adotterebbe la vettura di produzione. La B posta in seconda posizione invece non ci convince moltissimo, potendo rappresentare un’errata trasmissione delle notizie, quindi in realtà, affidandoci alla storica nomenclatura dei veicoli di S. Agata Bolognese, la vera dicitura potrebbe essere LP48H, dove poi il 48 potrebbe rappresentare il voltaggio con il quale lavorerebbe l’unità propulsiva elettrica. Sono sempre e comunque supposizioni perché si sta discutendo di alcune indiscrezioni trapelate attraverso fonti abbastanza affidabili.

I 12 cilindri a V tanto cari a Lamborghini

Ovviamente il degno collaboratore dell’unità elettrica non potrebbe che essere il leggendario 6.5 litri V12 tanto caso alla casa bolognese, che verrebbe ereditato direttamente dall’Aventador S e ulteriormente affinato per poter sprigionare ancora più CV dei 740 giorni presenti sulla supercar. Anche il cambio automatico sarebbe ripreso dall’Aventador S, nonostante qualcuno di voi probabilmente stia storcendo il naso davanti ad un tecnologia ormai obsoleta per questo tipo di supercar. Gli esperimenti in chiave ibrida per Lamborghini sarebbero iniziati nel 2014 con l’Asterion presentata alla fiera parigina e non si esclude una possibile elettrificazione anche della gamma Urus nell’imminente futuro. Tuttavia, parlando di Supercar, ad oggi il produttore potrebbe non disporre ancora delle tecnologie necessarie per fare questo grande passo, ma la collaborazione tra Porsche e Rimac potrebbe cadere a pennello per colmare quel gap di competenze che manca a S. Agata. Il prezzo della misteriosa Hypercar potrebbe aggirarsi sui 2,5 milioni di euro, come trapelato dall’incontro segreto che si è recentemente tenuto nella fabbrica Lamborghini con i possibili acquirenti.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati