Tesla: i clienti aiuterano nello sviluppo dei prossimi modelli

Tesla conta sull'aiuto delle persone per migliorare la propria produzione

L'interazione tra le persone e le multinazionali sembra essere arrivata ad una nuova era, con Tesla che risulterebbe essere aperta ai pareri e ai suggerimenti dei propri clienti, da cui trarre ispirazione per la produzione delle future auto.
Tesla: i clienti aiuterano nello sviluppo dei prossimi modelli

Da quello che si vede sullo scenario mondiale, sembra sempre più affermata l’interazione delle persone nei processi produttivi, raccogliendo feedback e pareri per migliorare i servizi o unire le forze e le idee per poter dar vita ad un prodotto migliore e più apprezzato dalle persone. Stesso discorso è stato anticipato da Elon Musk, patron di Tesla che ha rivelato voler dar vita ad un progetto dalle simili caratteristiche per i suoi prossimi prodotti automobilistici, e non solo. Avevamo visto qualche passo verso questa direzione alcuni giorni fa, con un post su Twitter che anticipava ai suoi follower la possibile produzione di un pick-up Tesla, chiedendo pareri ed esigenze dei probabili acquirenti.

Elon Musk e il tour interattivo della fabbrica di Tesla

Sempre sfruttando il suo amato social dell’uccellino blu, Elon Musk ha affermato: “mi piacerebbe offrire un’esperienza innovativa all’interno dei tour guidati della fabbrica di Tesla. Le persone potranno interagire con il processo produttivo ed esprimere le proprie idee circa le caratteristiche dei modelli, dare suggerimenti, proporre modifiche o accorgimenti che potrebbero essere utilissimi nella produzione dei futuri prodotti” e continua “è una cosa che mi ha sempre affascinato fin da piccolo, poter contribuire alla realizzazione di un qualcosa che verrebbe poi prodotto su scala mondiale“.

Compra una Tesla e costruisci un suo componente

L’esperienza potrebbe addirittura amplificarsi ulteriormente, per poter garantire una maggiore fidelizzazione del cliente e costruire una sorta di affettività con il marchio. Per questa ragione le case auto offrono sempre più spesso tour guidati gratuiti ai loro clienti, per poter legare maggiormente la persona al brand. Musk ipotizza un sistema simile ma con una marcia in più: contribuire ad assemblare un componente della propria vettura. Sarebbe davvero interessante che ogni compratore potesse usufruite di un viaggio nella fabbrica per poter assemblare il cofano, il motore o un paraurti della vettura che alcune settimane dopo ritirerà in concessionario. Tuttavia le difficoltà organizzative sono davvero ingenti, sarebbe richiesto un supervisore per ogni visitatore della fabbrica e si rischierebbe di congestionare le operazioni nello stabilimento.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati