WP_Post Object ( [ID] => 537942 [post_author] => 24 [post_date] => 2018-06-29 17:19:02 [post_date_gmt] => 2018-06-29 15:19:02 [post_content] => La Dodge Challenger di nuova generazione è stata ufficialmente svelata a poche ore di distanza dalla presentazione dell'aggiornata Charger. La muscle car del marchio americana è stata rinnovata come importanti evoluzione nella gamma dove trovano posto diverse novità dopo l'uscita di scena della serie speciale Demon. Con la nuova Dodge Challenger debutta l'inedita SRT Hellcat Redeye.

Versioni per tutti i gusti

La gamma della nuova Challenger aggiorna la versione R/T e accoglie l'inedita GT Rwd che nella dotazione di serie include il Super Track Pack che comprende cofano motore e splitter dedicati, cerchi in lega da 20 pollici, assetto sportivo, paddles al volante e sedili sportivi. La coupé di Dodge può essere arricchita con il Performance Handling Group, opzione che aggiunge cerchi in lega dedicati e freni Brembo sulla GT, mentre porta gli ammortizzatori Bilstein sulla versione R/T, ulteriormente personalizzabile con cerchi specifici, pneumatici Pirelli P-Zero e differenziale autobloccante previsti dal pacchetto Performance Plus. Un ulteriore upgrade di potenza e grinta è rappresentato dalla Challenger R/T Scat Pack spinta dal motore V8 Hemi da 485 CV, caratterizzata da un cofano con specifiche prese d'aria e dalla dotazione di serie che prevede freni Brembo, Launch Control, Line Lock e SRT Performance Pages. Inoltre quest'ultima versione è disponibile anche nella variante Widebody con alettoni maggiorati, carreggiate allargate, assetto modificato e ammortizzatori a controllo elettronico.

Potenza fino a quasi 800 CV con la Hellcat Redeye

Il massimo della potenza della rinnovata gamma della Challenger è rappresentato dalle due versioni più sportive e performanti: la SRT Hellcat e l'inedita SRT Hellcat Redeye. Disponibili entrambi in versione standard e Widebody, le due vetture sono equipaggiate con il motore V8 da 6.2 litri che eroga una potenza di 717 CV sulla SRT Hellcat, con cambio manuale o automatico, e 797 CV sulla SRT Hellcat Redeye, solo con trasmissione automatica. Le prestazioni tra le due vetture sono diverse e sono comprese tra gli 10,8 e gli 11,2 secondi per l'accelerazione sul quarto di miglio, con una velocità di punta che arriva ai 325 km/h della Hellcat Redeye Widebody. Nella versione più potente da 797 CV Dodge sfrutta anche alcuni accorgimenti tecnici derivati dalla Demon come l'After-Run Chiller e l'SRT Power Chiller per l'ottimizzazione del raffreddamento dei componenti meccanici. [post_title] => Dodge Challenger, svelato il nuovo modello: debutta l'inedita Hellcat Redeye [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => dodge-challenger-svelato-il-nuovo-modello-debutta-linedita-hellcat-redeye-foto-e-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-06-29 17:28:45 [post_modified_gmt] => 2018-06-29 15:28:45 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=537942 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Dodge Challenger, svelato il nuovo modello: debutta l’inedita Hellcat Redeye [FOTO e VIDEO]

La Challenger ha un nuovo top di gamma da 797 CV

La Dodge Challenger s'aggiorna con il nuovo model year che rinnova gli allestimenti della muscle car americana e introduce l'inedita versione SRT Hellcat Redeye con motore V8 da 6.2 litri che eroga 797 CV.

La Dodge Challenger di nuova generazione è stata ufficialmente svelata a poche ore di distanza dalla presentazione dell’aggiornata Charger. La muscle car del marchio americana è stata rinnovata come importanti evoluzione nella gamma dove trovano posto diverse novità dopo l’uscita di scena della serie speciale Demon. Con la nuova Dodge Challenger debutta l’inedita SRT Hellcat Redeye.

Versioni per tutti i gusti

La gamma della nuova Challenger aggiorna la versione R/T e accoglie l’inedita GT Rwd che nella dotazione di serie include il Super Track Pack che comprende cofano motore e splitter dedicati, cerchi in lega da 20 pollici, assetto sportivo, paddles al volante e sedili sportivi. La coupé di Dodge può essere arricchita con il Performance Handling Group, opzione che aggiunge cerchi in lega dedicati e freni Brembo sulla GT, mentre porta gli ammortizzatori Bilstein sulla versione R/T, ulteriormente personalizzabile con cerchi specifici, pneumatici Pirelli P-Zero e differenziale autobloccante previsti dal pacchetto Performance Plus. Un ulteriore upgrade di potenza e grinta è rappresentato dalla Challenger R/T Scat Pack spinta dal motore V8 Hemi da 485 CV, caratterizzata da un cofano con specifiche prese d’aria e dalla dotazione di serie che prevede freni Brembo, Launch Control, Line Lock e SRT Performance Pages. Inoltre quest’ultima versione è disponibile anche nella variante Widebody con alettoni maggiorati, carreggiate allargate, assetto modificato e ammortizzatori a controllo elettronico.

Potenza fino a quasi 800 CV con la Hellcat Redeye

Il massimo della potenza della rinnovata gamma della Challenger è rappresentato dalle due versioni più sportive e performanti: la SRT Hellcat e l’inedita SRT Hellcat Redeye. Disponibili entrambi in versione standard e Widebody, le due vetture sono equipaggiate con il motore V8 da 6.2 litri che eroga una potenza di 717 CV sulla SRT Hellcat, con cambio manuale o automatico, e 797 CV sulla SRT Hellcat Redeye, solo con trasmissione automatica. Le prestazioni tra le due vetture sono diverse e sono comprese tra gli 10,8 e gli 11,2 secondi per l’accelerazione sul quarto di miglio, con una velocità di punta che arriva ai 325 km/h della Hellcat Redeye Widebody. Nella versione più potente da 797 CV Dodge sfrutta anche alcuni accorgimenti tecnici derivati dalla Demon come l’After-Run Chiller e l’SRT Power Chiller per l’ottimizzazione del raffreddamento dei componenti meccanici.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati