Lamborghini Miura SVR: dopo il restauro è condotta sul palcoscenico ideale [VIDEO]

Un iconico modello e un fumetto giapponese

La versione più grintosa e rara della storica Lamborghini Miura porta l'acronimo SVR, nel quale la “R” significa “Racing”
Lamborghini Miura SVR: dopo il restauro è condotta sul palcoscenico ideale [VIDEO]

Diversi proprietari, un sogno e persino ispirazione per un noto fumetto giapponese. La storia della Lamborghini Miura SVR potrebbe fornire diversi spunti, per realizzare un racconto pieno di aneddoti. E come in ogni storia, l’epilogo è la parte più succulenta.

Lamborghini Miura SVR, la “Racing”

Ma non è una di quelle storie che terminano in un solo libro, perché basta ascoltare il battito del motore 2511 di questa Miura SVR (originariamente solo S), il possente V12 da 3.9 litri ideato da Giotto Bizzarrini, per cogliere una vulcanica vitalità da raccontare ancora assieme ad altre vicende.
Il filmato proposto da Lamborghini ritrae questa rara sportiva sul tracciato giapponese di Nakayama, durante un evento in cui si festeggia la riconsegna al suo proprietario. Gli esperti del Polo Storico Lamborghini, dopo 19 mesi di accurato lavoro, hanno ridato lustro a questo esemplare seguendo i rigorosi criteri di originalità del costruttore.

Le Miura SVR e SVJ, la Kyosho e il fumetto “La volpe da corsa”

Dalla fabbrica di Sant’Agata Bolognese sono state ultimate 763 P400 Miura dal 1966 al 1972, secondo quanto segnalato dal costruttore. Ma al di fuori sono stati costruiti altri esemplari, compresi modellini in scala.
Come indicato, la vettura in questione realizzata sul telaio numerato #3781 era originariamente un esemplare Verde Miura, in versione S. Alla SVR si arriva spostandoci in Giappone, nello stesso paese del suo ultimo e attuale proprietario, dopo ben otto possessori italiani e un altro tedesco, prima di arrivare nel Sol Levante.
L’univa versione “Racing”, distinguibile rispetto alle altrettanto esclusive SVJ collegate alla iconica Jota del leggendario collaudatore Bob Wallace (a cui abbiamo dedicato un articolo), rimanda anche al nome Kyosho. Un’azienda specializzata in modellismo, la cui SVR in scala 1:18 è apparsa un’evoluzione da corsa della citata Jota. Poi divenuta emblematica nel fumetto giapponese “La volpe da corsa”, proprio prendendo spunto dall’originale Miura SVR, consegnata nel lontano 1976 al suo proprietario.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati