Opel: i nuovi motori Euro 6d-TEMP sulla gamma X [INTERVISTA VIDEO]

L'intervista al marketing manager Andrea Leandri

Il marketing manager Opel Andrea Leandri racconta la strategia del marchio tedesco in tema di SUV e, in particolare, delle nuove motorizzazioni Euro 6d-TEMP, già rispettose di una norma che entrerà in vigore a settembre 2019.
Opel: i nuovi motori Euro 6d-TEMP sulla gamma X [INTERVISTA VIDEO]

I motori Euro 6d-TEMP sono stati i protagonisti dell’evento Opel a Mainz, in Germania, ed abbiamo intervistato Andrea Leandri, marketing manager della sezione italiana del marchio tedesco, proprio per parlare della gamma X (i SUV del fulmine) e di queste nuove motorizzazioni, già rispettose di una normativa che entrerà in vigore definitivamente nel settembre 2019.

Il mercato e la crescita dei SUV

Sempre di più le scelte dei clienti italiani ed europei si indirizza verso i SUV, in particolare, in Italia, l’anno scorso il segmento ha rappresentato il 30% delle vendite ed è salito al 36% nei primi mesi del 2018 – ci spiega il dirigente della casa – Il cliente cerca elementi razionali, come la seduta alta, ma soprattutto l’emozione, data dallo stile, dalla robustezza e dalla muscolarità del SUV”.

I SUV disponibili per Opel

L’offerta Opel presenta tre modelli: “La Mokka X è la prima nata ed è stata rinnovata a fine 2016 ed è la vettura con maggiore vocazione di fuoristrada, disponibile anche 4×4. Crossland X è stata introdotta a metà 2017 ed ha una spiccata dote di spazio, in meno centimetri, mentre la Grandland X è l’ultima arrivata, con una vocazione tecnologica importante. Introduce elementi di tecnologia e sicurezza, solitamente disponibili nel segmento superiore”.

La gamma SUV ed i motori Euro 6d-TEMP

Le nuove norme non sono un problema per il marchio tedesco: “Oggi la gamma dei SUV offre motorizzazioni da 81 a 130 CV benzina, fino a 177 CV diesel, 140 CV per turbo-GPL, con standard di emissioni Euro 6d-TEMP, con grande anticipo rispetto al mercato”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati