Suzuki cresce in Italia: +3,97% nel primo semestre 2018

Suzuki conquista una quota di mercato dell'1,58%

Nel primo semestre 2018 Suzuki ha messo a segno performance commerciali estremamente positive sul mercato italiano
Suzuki cresce in Italia: +3,97% nel primo semestre 2018

Per Suzuki il 2017 è stato un anno davvero significativo a livello commerciale: lo scorso anno, infatti, il costruttore di Hamamatsu è risultato essere il brand in maggior crescita tra le prime trenta case costruttrici del mercato italiano. Il trend positivo è continuato anche nel 2018 e precisamente nel primo semestre dell’anno, periodo che ha regalato a Suzuki ottime performance commerciali, soprattutto sul mercato interno.

Suzuki: un primo semestre 2018 da record

L’avvisaglia di questa tendenza estremamente positiva si era già avuta lo scorso mese di maggio quando la filiale italiana di Suzuki ha registrato ben 3.218 immatricolazioni, valore che ha fatto del nostro Paese il primo mercato per Suzuki in Europa: in questa speciale classifica l’Italia è seguita dal Regno Unito e dalla Germania, rispettivamente a 3.117 e 3.003 unità.

Le ottime performance messe a segno nello scorso mese di maggio hanno certamente contribuito a raggiungere gli ottimi risultati commerciali nel primo semestre 2018: i primi sei mesi dell’anno corrente, infatti, si sono chiusi con 17671 immatricolazioni (+3,97% rispetto al primo semestre 2017) in un mercato in controtendenza che invece ha fatto registrare un calo dell’1,45%. Così facendo, in Italia, Suzuki ha messo a segno un incremento della relativa quota di mercato che è passata dall’1,49% all’1,58% del semestre appena concluso.

Suzuki: il perchè del successo in Italia

Dietro questo ottimo risultato commerciale ci sono le numerose vendite di vetture ibride firmate Suzuki: difatti la tecnologia Hybrid ha permesso a Suzuki di confermarsi come il secondo costruttore per vendite di auto ibride in Italia alle spalle di Toyota e davanti a Kia. Ad esempio sempre nello scorso mese di maggio, le ibride Suzuki hanno totalizzato un incremento di addirittura il 41% rispetto allo stesso mese del 2017. Non da ultimo, dietro a risultati commerciali tanto lusinghieri, fa sapere Suzuki, c’è anche “una politica commerciale efficace soprattutto verso il settore dei privati, che rappresentano stabilmente oltre il 90% della clientela del brand, che così facendo risulta il primo marchio in Italia per quota di vendite in questo fondamentale segmento”.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati