Mobilità sostenibile al centro delle linee programmatiche del Ministro dell’Ambiente Costa

Previsti incentivi per i veicoli ibridi ed elettrici

Il Ministro dell'Ambiente Costa ha presentato al Senato le linee programmatiche del dicastero da lui diretto. Si punta sulla mobilità sostenibile attraverso incentivi per i veicoli elettrificati e investimenti in infrastruttura di ricarica, piste ciclabili e bike-sharing.
Mobilità sostenibile al centro delle linee programmatiche del Ministro dell’Ambiente Costa

C’è anche la mobilità sostenibile tra i punti nevralgici delle linee programmatiche del Ministero dell’Ambiente che qualche giorno fa sono state presentate in Senato dal nuovo titolare del dicastero Sergio Costa. Tra gli obiettivi prefissati ci sono la promozione dei veicoli ibridi ed elettrici, anche attraverso incentivi diretti per l’acquisto, gli investimenti in infrastrutture di ricarica per i mezzi elettrificati, lo sviluppo di reti ciclabili urbane ed extra-urbane, oltre che di un sistema di bike-sharing integrato.

I punti sulla mobilità sostenibile

Di seguito i punti previsti dalle linee programmatiche:

– avviare un percorso finalizzato alla progressiva riduzione dell’utilizzo di autoveicoli con motori alimentati a diesel e benzina, al fine di ridurre il numero di veicoli inquinanti e contribuire concretamente al conseguimento e miglioramento degli obiettivi contenuti nell’accordo di Parigi;

– supportare in tal senso l’individuazione di incentivi all’acquisto di veicoli ibridi ed elettrici e alla mobilità sostenibile, nonché interventi per accelerare la transizione alla produzione energetica rinnovabile e spingere sul risparmio e l’efficienza energetica in tutti i settori;

– introdurre o sperimentare ulteriori azioni di accompagnamento, quali ad esempio meccanismi premiali per l’incentivazione dei mezzi a bassissime emissioni, applicando la regola comunitaria del “chi inquina paga” (con appositi meccanismi di incentivazione e disincentivazione);

– infrastrutture più adeguate e rafforzamento della presenza sul territorio del sistema di infrastrutture di ricarica dei mezzi elettrici e ibridi;

– incentivare lo sviluppo delle reti ciclabili urbane ed extra urbane e di un sistema di bike-sharing capace di integrare differenti sistemi di mobilità su ferro e su gomma;

– promuovere l’ammodernamento delle linee ferroviarie locali, in quanto la ferrovia dovrà essere in grado di rivestire nuovamente il ruolo di principale sistema di trasporto ad alta densità in quanto, attualmente, rappresenta l’unica soluzione di mobilità sostenibile per le medie e lunghe percorrenze, contribuendo ad alleviare i problemi di congestione dei pendolari, di sicurezza e di pressione ambientale.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati