Suzuki Jimny: la quarta generazione si avvicina all’arrivo in Europa

Suzuki Jimny: la quarta generazione si avvicina all’arrivo in Europa

Il nuovo Jimny è sbarcato sul mercato giapponese

Il nuovo Suzuki Jimny è sbarcato sul mercato giapponese, in attesa dell'arrivo in Europa subito dopo l'estate. In Asia sarà disponibile in due versioni, mentre nel Vecchio Continente arriverà solamente nella configurazione Sierra.
Suzuki Jimny: la quarta generazione si avvicina all’arrivo in Europa

Il nuovo Suzuki Jimny arriva sul mercato giapponese. Dopo averlo svelato un paio di settimane fa, con le prime immagini ufficiali ed informazioni, la casa nipponica ha annunciato il lancio nelle concessionarie domestiche, con due versioni: Keicar (destinata esclusivamente al Giappone) e Sierra. Quest’ultima arriverà anche in Italia, quando verrà lanciato subito dopo l’estate.

Suzuki Jimny, i motori per il Giappone

La quarta generazione del compatto fuoristrada, prodotta nello stabilimento Suzuki a Kosai, sarà equipaggiato, per il Giappone, con due gruppi motopropulsori da 0,66 litri turbo e 1,5 litri aspirato, installati longitudinalmente su una piattaforma con telaio a traliccio, sospensioni multilink con ponte rigido e trasmissione automatica e manuale, con riduttore.

Come sarà la nuova Suzuki Jimny Sierra

Il marchio giapponese ha rilasciato anche delle informazioni relative alla versione Sierra, con una capacità di carico di 85 litri, che diventano 377 con i sedili posteriori abbattuti, con un incremento di 53 litri, rispetto alla precedente generazioni. Il fuoristrada verrà spinto dal motore 1.5 litri, più leggero di circa il 15% rispetto al precedente 1.3 litri, con 102 CV di potenza e 130 Nm di coppia, abbinato al cambio manuale a cinque rapporti o a quello automatico a quattro.

Suzuki Jimny 2019: i sistemi di assistenza alla guida

Non mancherà la tecnologia, per il nuovo Jimny con il sistema di infotainment da 7 pollici, ma soprattutto con i sistemi di assistenza alla guida. Sul fuoristrada sarà presente la frenata automatica d’emergenza, con riconoscimento dei pedoni, il riconoscimento dei segnali stradali e l’High Beam Assist. Quest’ultimo, a velocità superiori di 40 km/h, converte gli anabbaglianti in abbaglianti se davanti al Jimny non vengono rilevati altri veicoli.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati