Hyundai Santa Fe: confermato l’arrivo delle versioni ibride

La Santa Fe ibrida dovrebbe arrivare nel 2019

La Hyundai Santa Fe è stata rinnovata lo scorso marzo al Salone di Ginevra 2018 e, nei prossimi mesi, arriverà sul mercato anche con le versioni ibride: una tradizionale ed una ibrida plug-in.
Hyundai Santa Fe: confermato l’arrivo delle versioni ibride

La Hyundai Santa Fe arriverà anche in versione ibrida. Già se ne parlava, quando c’era stata la prima mondiale al Salone di Ginevra 2018, ora la casa coreana l’ha confermato, nel corso del lancio globale del proprio SUV a Barcellona. Servirà ancora attendere qualche mese, probabilmente il 2019, per vedere sul mercato i modelli elettrificati: uno ibrido tradizionale ed uno ibrido plug-in.

Come saranno le ibride di Hyundai Santa Fe

Non ci sono ancora notizie ufficiali su queste versioni, anche se non mancano alcune indiscrezioni su quali sistemi verranno utilizzati: per quanto riguarda la Santa Fe ibrida potrebbe venir utilizzata la meccanica ibrido-diesel già annunciata per la Tucson. Il sistema infatti combina un motore 2.0 litri diesel con una batteria agli ioni di litio da 48 volt, un convertitore LDC, un inverter ed un generatore, un deceleratore in marcia e un sistema di recupero dell’energia frenante.

La versione ibrida plug-in, invece, dovrebbe riprendere la configurazione della Kia Optima PHEV, con propulsore 2.0 benzina accoppiato ad un motore elettrico, con circa 50 chilometri di autonomia in modalità 100% a zero emissioni.

La nuova Hyundai Santa Fe

La quarta generazione della Hyundai Santa Fe è più lunga e spaziosa, rispetto al modello precedente. Le misure del SUV sono di 4,77 metri in lunghezza e 1,89 m in larghezza, con un volume di carico di 65 litri. All’interno troviamo un ambiente più elegante e raffinato con il debutto dell’head-up display che proietta alcune informazioni di guida direttamente sul parabrezza e la presenza del moderno display touch per l’infotainment, da 7 o 8 pollici a seconda degli allestimenti, che integra il supporto Android Auto e Apple CarPlay per connettere il proprio smartphone.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati