Nuova Jeep Wrangler: due nuovi motori in abbinamento al cambio automatico ad 8 marce

La Wrangler ambisce a maggiori prestazioni e minori consumi

La nuova Jeep Wrangler mostra due novità sotto il cofano: un 2.2 turbo diesel da 200 cv ed un 2.0 turbo benzina da 272 cv entrambi abbinabili ad un nuovo cambio automatico ad 8 rapporti
Nuova Jeep Wrangler: due nuovi motori in abbinamento al cambio automatico ad 8 marce

La nuova Jeep Wrangler, oltre a vantare un design evoluto ma pur sempre rispondente alla tradizione, e le proverbiali capacità in off road grazie a peculiarità tecniche di prim’ordine, nasconde sotto il cofano importanti novità. La gamma motori della quarta generazione dell’iconica fuoristrada americana, infatti, propone in Italia e in Europa due importanti novità motoristiche che vanno ad affiancare  il V6 Pentastar da 3,6 litri disponibile nei mercati extra europei tra cui il Medio Oriente. In tal contesto, la gamma motori della nuova nata a stelle e strisce mette sul piatto della bilancia un nuovo turbodiesel MultiJet II da 2,2 litri e il turbo benzina da 2,0 litri, propulsori dotati di sistema Stop-Start ed abbinati all’inedito cambio automatico a otto marce, novità assoluta per la gamma Wrangler.

Nuovo propulsore 2.2 turbo diesel da 200 cv

Il nuovo motore 2.2 turbo diesel, da 200 cv di potenza a 3.500 giri/minuto e 450 Nm di coppia a 2.000 giri/minuto , è contraddistinto dalla tecnologia Multijet di seconda generazione e, nello specifico, è dotato di un sistema d’iniezione common rail da 2.000 bar, di un turbocompressore a geometria variabile con attuatore elettrico e di un intercooler raffreddato ad acqua che contribuisce a ridurre le emissioni inquinanti aumentando la risposta del motore. Nel dettaglio le emissioni del motore 2.2 turbo diesel sono controllate da un nuovo sistema EGR multiway, da un sistema SCR montato sottoscocca che riduce gli ossidi di azoto e da un filtro antiparticolato: questi sistemi garantiscono la conformità del veicolo ai nuovi regolamenti RDE dell’ Euro 6/D.

Nuovo motore 2.0 turbo benzina da 272 cv

Il nuovo propulsore 2.0 turbo benzina, da 272 cv di potenza a 5.250 giri/min e 400 Nm di coppia massima a 3.000 giri/min, fa parte della gamma di motorizzazioni Global Medium Engine con doppio albero a camme in testa (DOHC), fasatura variabile indipendente dei due alberi a camme e sistema di ricircolo gas di scarico raffreddati (CEGR). Jeep ha spiegato che “è la prima volta che vengono impiegati assieme un turbo Twin Scroll, un sistema CEGR, l’iniezione diretta centrale e un sistema di raffreddamento a fluido indipendente di aria in aspirazione, corpo farfallato e turbo”: una combinazione di tecnologie che secondo la casa costruttrice americana è in grado di assicurare prestazioni superiori e allo stesso tempo una riduzione dei consumi.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati