Volkswagen: nuovo centro sviluppo in Cina per elettrico e guida autonoma

Seat sbarcherà in Cina tra il 2020 ed il 2021

Il Gruppo Volkswagen prosegue la sua offensiva elettrica e sulla guida autonoma, annunciato la creazione di un nuovo centro ricerca e sviluppo. Il progetto verrà completato entro il 2021, quando anche Seat sbarcherà in Cina.
Volkswagen: nuovo centro sviluppo in Cina per elettrico e guida autonoma

L’offensiva elettrica del gruppo Volkswagen prosegue e si rafforza, con Seat diventata azionista di JAC Volkswagen e, soprattutto, la creazione di un nuovo centro di sviluppo in Cina per i veicoli elettrici, la connettività e le tecnologie di guida autonoma. Questo progetto verrà realizzato entro il 2021, con il lancio di una nuova piattaforma BEV, per veicoli alimentati a batteria.

Il nuovo centro di sviluppo Volkswagen

Assieme a JAC e SEAT, Volkswagen Group China istituirà questo centro R&D per lo sviluppo di queste tecnologie, pensate principalmente per il mercato cinese, inclusi parti fondamentali, componenti e tecnologie chiave; il completamento è previsto per il 2021.

Le vetture elettriche sono il futuro della mobilità e la Cina è all’avanguardia nello sviluppo di soluzioni di mobilità sostenibile – le parole Jochem Heizmann, Membro del Consiglio di Amministrazione di Volkswagen AG – Siamo lieti di avere l’opportunità di collaborare ulteriormente con un partner fidato nello sviluppo di tecnologie per la e-mobility. Ciò rappresenta un altro passo importante per la strategia generale del Gruppo Volkswagen in Cina”.

La nuova piattaforma BEV

Inoltre, come dicevamo, la joint venture introdurrà una competitiva piattaforma BEV basata sulle risorse tecnologiche delle tre parti, con l’obiettivo di portare ai clienti una scelta di veicoli ancora più vasta in tutti i segmenti, sia in Cina che a livello globale.

Lo sbarco di Seat in Cina

L’accordo Seat-JAC, tramite un aumento di capitale o un trasferimento di azioni, è legato anche ad uno sbarco del marchio spagnolo nel mercato cinese, questo dovrebbe avvenire tra il 2020 ed il 2021, anche se non c’è ancora una data precisa.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati