WP_Post Object ( [ID] => 542566 [post_author] => 51 [post_date] => 2018-07-18 10:52:04 [post_date_gmt] => 2018-07-18 08:52:04 [post_content] => Due tester d’eccezione per la CUPRA TCR. Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, piloti di MotoGP del team Ducati Corse e ambassador del nuovo brand sportivo CUPRA, non potevano lasciarsi scappare un’occasione così ghiotta: guidare la nuova CUPRA TCR in pista e dare sfogo alla loro passione per la velocità anche su quattro ruote. Effettivamente la CUPRA TCR è stata concepita per fornire prestazioni al fulmicotone sulle piste del FIA World Touring Car Cup (WTCR), la maggiore competizione internazionale di vetture da turismo, promossa da Eurosport Events e sancita dalla Federazione Internazionale dell'Automobile (FIA).

Tecnica e prestazioni da corsa

Non a caso la CUPRA TCR vanta tecnicismi e prestazioni davvero di prim’ordine. Il propulsore 2.0 TSI è in grado di erogare ben 350 cv di potenza a 6.200 giri/minuto e 420 Nm di coppia tra i 2.000 e i 5.000 giri/minuto. Il cambio è un DSG a 6 velocità mentre il differenziale è un VAQ elettroidraulico. Prestazioni: in soli 5,2 secondi la CUPRA TCR raggiunge i 100 km/h. Sia Lorenzo che Dovizioso non si sono certo lasciati pregare per strapazzare in pista a Castellolì la CUPRA TCR sotto l’occhio vigile di Pepe Oriola e Jordi Gené, piloti e, a loro volta, ambassador del marchio spagnolo.

Lorenzo: "Che macchina la CUPRA TCR!"

Jorge Lorenzo ha così commentato l’esperienza al volante della CUPRA TCR: "Per un pilota di moto, quando si passa alle quattro ruote non è difficile prendere velocità e ritmo. La CUPRA TCR è leggera e, nel contempo, ti consente di essere aggressivo in curva. Segue benissimo le curve, senti proprio che l’auto ti accompagna, e la stabilità in frenata è impressionante. Il DSG è decisamente più comodo e non corri il rischio di sbagliare le marce. Sto in sella a una moto da quando avevo tre anni, davvero una vita. Per me, provare quest’auto è stata un’esperienza nuova e molto divertente. Che macchina!"

Dovizioso: "La CUPRA TCR è davvero potente. Magari un giorno passerò alle auto..."

Dal canto suo, Andrea Dovizioso non ha nascosto l’entusiasmo per aver provato la CUPRA TCR: "Il desiderio, sia a bordo di una moto che di un’auto, non cambia: quando sei in pista vuoi essere il più veloce. La differenza è che le quattro ruote ti fanno sentire più sicuro, ti danno più stabilità. La CUPRA TCR è veramente potente, mi piace la sensazione al volante. La trasmissione DSG è fantastica perché ti permette di cercare il limite in pista, andare più veloce. Mi piace la velocità e l’adrenalina della competizione sulle quattro ruote, mi trasmette belle sensazioni. Magari quando un giorno appenderò il casco al chiodo passerò alle auto, mai dire mai...". [post_title] => CUPRA TCR: Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso tester d'eccezione [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => cupra-tcr-jorge-lorenzo-e-andrea-dovizioso-tester-deccezione [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-07-18 10:52:04 [post_modified_gmt] => 2018-07-18 08:52:04 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=542566 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

CUPRA TCR: Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso tester d’eccezione

I due piloti di Ducati Corse hanno avuto modo di saggiare in pista le peculiarità velocistiche della CUPRA TCR

La CUPRA TCR vanta tecnicismi e prestazioni da corsa: Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso hanno avuto modo di provarla in pista a Castellolì
CUPRA TCR: Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso tester d’eccezione

Due tester d’eccezione per la CUPRA TCR. Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, piloti di MotoGP del team Ducati Corse e ambassador del nuovo brand sportivo CUPRA, non potevano lasciarsi scappare un’occasione così ghiotta: guidare la nuova CUPRA TCR in pista e dare sfogo alla loro passione per la velocità anche su quattro ruote. Effettivamente la CUPRA TCR è stata concepita per fornire prestazioni al fulmicotone sulle piste del FIA World Touring Car Cup (WTCR), la maggiore competizione internazionale di vetture da turismo, promossa da Eurosport Events e sancita dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA).

Tecnica e prestazioni da corsa

Non a caso la CUPRA TCR vanta tecnicismi e prestazioni davvero di prim’ordine. Il propulsore 2.0 TSI è in grado di erogare ben 350 cv di potenza a 6.200 giri/minuto e 420 Nm di coppia tra i 2.000 e i 5.000 giri/minuto. Il cambio è un DSG a 6 velocità mentre il differenziale è un VAQ elettroidraulico. Prestazioni: in soli 5,2 secondi la CUPRA TCR raggiunge i 100 km/h. Sia Lorenzo che Dovizioso non si sono certo lasciati pregare per strapazzare in pista a Castellolì la CUPRA TCR sotto l’occhio vigile di Pepe Oriola e Jordi Gené, piloti e, a loro volta, ambassador del marchio spagnolo.

Lorenzo: “Che macchina la CUPRA TCR!”

Jorge Lorenzo ha così commentato l’esperienza al volante della CUPRA TCR: “Per un pilota di moto, quando si passa alle quattro ruote non è difficile prendere velocità e ritmo. La CUPRA TCR è leggera e, nel contempo, ti consente di essere aggressivo in curva. Segue benissimo le curve, senti proprio che l’auto ti accompagna, e la stabilità in frenata è impressionante. Il DSG è decisamente più comodo e non corri il rischio di sbagliare le marce. Sto in sella a una moto da quando avevo tre anni, davvero una vita. Per me, provare quest’auto è stata un’esperienza nuova e molto divertente. Che macchina!”

Dovizioso: “La CUPRA TCR è davvero potente. Magari un giorno passerò alle auto…”

Dal canto suo, Andrea Dovizioso non ha nascosto l’entusiasmo per aver provato la CUPRA TCR: “Il desiderio, sia a bordo di una moto che di un’auto, non cambia: quando sei in pista vuoi essere il più veloce. La differenza è che le quattro ruote ti fanno sentire più sicuro, ti danno più stabilità. La CUPRA TCR è veramente potente, mi piace la sensazione al volante. La trasmissione DSG è fantastica perché ti permette di cercare il limite in pista, andare più veloce. Mi piace la velocità e l’adrenalina della competizione sulle quattro ruote, mi trasmette belle sensazioni. Magari quando un giorno appenderò il casco al chiodo passerò alle auto, mai dire mai…”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati