Lexus: le auto elettriche non sono ancora pronte per la diffusione di massa

Ad oggi le auto elettriche non sono per tutti

Secondo Yashihiro Sawa, Presidente di Lexus, ad oggi la tecnologia elettrica non è l'unica soluzione al problema della mobilità sostenibile
Lexus: le auto elettriche non sono ancora pronte per la diffusione di massa

Pochi giorni fa in un nostro articolo abbiamo riportato le parole di Yoshihiro Sawa, Presidente di Lexus, che nel corso di un’intervista rilasciata ad Auto Express rilanciò l’idea di voler presto passare ad una progressiva elettrificazione dei modelli della gamma F ossia di quelli più prestazionali. Oggi, lo stesso numero uno di Lexus è tornato sull’argomento, ma in misura più generalizzata e ha parlato del futuro dell’elettrico, cosa non da poco visto che proprio Lexus dispone di una gamma ibrida.

L’elettrico non è per tutti

A tal proposito, Yoshihiro Sawa ha ammesso che al giorno d’oggi l’elettrico non è una scelta compatibile con gli interessi di tutti e che dunque le vetture elettriche non sono ancora pronte per la diffusione di massa. Inoltre, anche a livello  puramente ambientale, l’impatto dell’elettrico deve ancora essere studiato bene. Questo non vuol dire che l’elettrico non sia la strada giusta da perseguire, ma che questa scelta deve essere ponderata seguendo le esigenze attuali del mercato. Nel corso di un’intervista rilasciata ad Autocar, Yoshihiro Sawa ha espresso il suo pensiero con queste parole: “Lexus è perennemente al lavoro su tutti i tipi di powertrain, dall’ibrido all’elettrico al fuell cell, ma è ancora troppo presto per deciderne gli sviluppi futuri, almeno fino a quando i clienti del mercato non esprimeranno le loro esigenze in modo chiaro e i benefici ambientali saranno ben definiti in rapporto ad ogni soluzione propulsiva scelta”.

Ad oggi l’elettrico non è l’unica soluzione al problema della mobilità sostenibile

Yoshihiro Sawa ha continuato a spiegare le sue idee: “La nostra filosofia è quella di provvedere alla mobilità e per questo dobbiamo sviluppare tecnologie su tutti i fronti. Sappiamo che l’elettrico è necessario, basta vedere il nostro approccio all’ibrido, ma sappiamo anche che ad oggi l’elettrico non è per tutti. Le vetture elettriche attualmente hanno bisogno di tempi di ricarica ancora alti e di batterie che hanno ancora un certo impatto ambientale per quanto concerne la loro costruzione ed anche il loro smaltimento o il loro eventuale riutilizzo. Si tratta di una questione davvero complessa, più di quanto si possa pensare. Per questo, preferirei approcciare la questione in un modo più analitico. Se pensiamo a quale possa essere la migliore soluzione legata all’attuale mobilità, penso che non sia l’elettrico. Dobbiamo ancora considerare l’ibrido, la tecnologia plug-in hybrid o quella fuell cell. Se ci fossilizziamo a pensare che l’elettrico sia l’unica soluzione al problema della mobilità sostenibile moderna, non daremo una risposta giusta alle persone.”  

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati