WP_Post Object ( [ID] => 545394 [post_author] => 24 [post_date] => 2018-08-07 09:03:49 [post_date_gmt] => 2018-08-07 07:03:49 [post_content] => A qualche ora di distanza dall'incidente stradale, che ha scatenato l'inferno di fiamme a Bologna, il bilancio si conferma drammatico: un morto e 70 feriti, ma nessuno in pericolo di vita. Guardando le immagini di quello che è accaduto ieri poco prima delle 14 sul raccordo autostradale di Casalecchio, nei pressi di Borgo Panigale, il bilancio poteva però essere ancora più tragico.

Tutto partito da un tamponamento

Mentre in Rete sono stati diffusi diversi video da parte di automobilisti e passanti che si trovavano vicino al luogo dell'incidente, nelle scorse ore la Polizia di Stato ha diffuso online il filmato (postato sotto) che mostra i momenti dell'incidente che hanno scatenato l'incendio e le successive esplosioni. Nel video si nota un'autocisterna che trasporta GPL che tampona violentemente un camion fermo in coda. In un attimo il Tir tamponato prende fuoco, le fiamme divampano e una colonna di fuoco e fumo nero si alza in cielo. Poco dopo le fiamme avvolgono la cisterna di GPL che esplode con un enorme boato e fiamme che si estendono a grande distanza. Successivamente avvengono altre esplosioni, si tratta delle auto di due concessionarie che si trovano nei pressi della zona che sono state raggiunte dall'incendio. Le fortissime esplosioni mandano in frantumi i vetri di case, ristoranti e negozi vicini, con le persone impaurite che fuggono e si riversano in strada.

Diversi carabinieri e poliziotti feriti

Rispetto a quanto comunicato nelle ore successive, dove si parlava di due morti, a perdere la vita è stata solo una persona: si tratta del 42enne conducente dell'autocisterna. Tra i feriti ci sono anche 11 carabinieri e 2 poliziotti della stradale che a seguito dell'incidente stradale stavano dirigendo il traffico, prima dell'esplosione. Decine di persone residenti nella zona sono state evacuate e hanno passato la notte da parenti o in hotel. Mentre oggi il premier Giuseppe Conte è atteso in città, la Procura ha aperto un'inchiesta per disastro colposo.

Raccordo A1-A14 chiuso: viabilità alternativa

Impressionante il cratere che ha devastato il ponte del raccordo che passa sopra la Via Emilia, una deflagrazione che ha costretto l'immediata chiusura del tratto in entrambe le direzioni. Difficile pensare che la voragine possa essere riparata in breve tempo. Autostrade e la prefettura hanno comunicato la viabilità alternativa, indicando una serie di percorsi prestabiliti per chi deve passare nel nodo di Bologna: "Chi proviene da Firenze ed è diretto verso Ancona o Padova deve uscire a Bologna Casalecchio, percorrere la tangenziale di Bologna, e in corrispondenza dell'uscita n 2 Borgo Panigale proseguire lungo la via Emilia in direzione di Milano, per poi entrare in A14 alla stazione di Bologna Borgo Panigale. Mentre chi da Padova o Ancona è diretto verso Firenze può uscire a Bologna Borgo Panigale, proseguire sulla Via Emilia in direzione Bologna, prendere la tangenziale all'altezza dell'entrata n 2, proseguire in direzione Casalecchio, per poi raggiungere la A1 in direzione di Firenze". Il momento dell'incidente e della successiva esplosione Gli effetti dell'esplosione [post_title] => Bologna, incidente sul raccordo A1-A14: il bilancio è di un morto e 70 feriti [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => bologna-incidente-sul-raccordo-a1-a14-il-bilancio-e-di-un-morto-e-70-feriti-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-08-07 09:03:49 [post_modified_gmt] => 2018-08-07 07:03:49 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=545394 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Bologna, incidente sul raccordo A1-A14: il bilancio è di un morto e 70 feriti [VIDEO]

La Polizia diffonde le immagini dell'incidente

Le immagini della Polizia di Stato mostrano il momento in cui l'autocisterna che trasporta GPL tampona un camion scatenando in pochi secondi l'inferno sul raccordo autostradale A1-A14. La vittima è il conducente dell'autocisterna.
Bologna, incidente sul raccordo A1-A14: il bilancio è di un morto e 70 feriti [VIDEO]

A qualche ora di distanza dall’incidente stradale, che ha scatenato l’inferno di fiamme a Bologna, il bilancio si conferma drammatico: un morto e 70 feriti, ma nessuno in pericolo di vita. Guardando le immagini di quello che è accaduto ieri poco prima delle 14 sul raccordo autostradale di Casalecchio, nei pressi di Borgo Panigale, il bilancio poteva però essere ancora più tragico.

Tutto partito da un tamponamento

Mentre in Rete sono stati diffusi diversi video da parte di automobilisti e passanti che si trovavano vicino al luogo dell’incidente, nelle scorse ore la Polizia di Stato ha diffuso online il filmato (postato sotto) che mostra i momenti dell’incidente che hanno scatenato l’incendio e le successive esplosioni. Nel video si nota un’autocisterna che trasporta GPL che tampona violentemente un camion fermo in coda. In un attimo il Tir tamponato prende fuoco, le fiamme divampano e una colonna di fuoco e fumo nero si alza in cielo. Poco dopo le fiamme avvolgono la cisterna di GPL che esplode con un enorme boato e fiamme che si estendono a grande distanza. Successivamente avvengono altre esplosioni, si tratta delle auto di due concessionarie che si trovano nei pressi della zona che sono state raggiunte dall’incendio. Le fortissime esplosioni mandano in frantumi i vetri di case, ristoranti e negozi vicini, con le persone impaurite che fuggono e si riversano in strada.

Diversi carabinieri e poliziotti feriti

Rispetto a quanto comunicato nelle ore successive, dove si parlava di due morti, a perdere la vita è stata solo una persona: si tratta del 42enne conducente dell’autocisterna. Tra i feriti ci sono anche 11 carabinieri e 2 poliziotti della stradale che a seguito dell’incidente stradale stavano dirigendo il traffico, prima dell’esplosione. Decine di persone residenti nella zona sono state evacuate e hanno passato la notte da parenti o in hotel. Mentre oggi il premier Giuseppe Conte è atteso in città, la Procura ha aperto un’inchiesta per disastro colposo.

Raccordo A1-A14 chiuso: viabilità alternativa

Impressionante il cratere che ha devastato il ponte del raccordo che passa sopra la Via Emilia, una deflagrazione che ha costretto l’immediata chiusura del tratto in entrambe le direzioni. Difficile pensare che la voragine possa essere riparata in breve tempo. Autostrade e la prefettura hanno comunicato la viabilità alternativa, indicando una serie di percorsi prestabiliti per chi deve passare nel nodo di Bologna: “Chi proviene da Firenze ed è diretto verso Ancona o Padova deve uscire a Bologna Casalecchio, percorrere la tangenziale di Bologna, e in corrispondenza dell’uscita n 2 Borgo Panigale proseguire lungo la via Emilia in direzione di Milano, per poi entrare in A14 alla stazione di Bologna Borgo Panigale. Mentre chi da Padova o Ancona è diretto verso Firenze può uscire a Bologna Borgo Panigale, proseguire sulla Via Emilia in direzione Bologna, prendere la tangenziale all’altezza dell’entrata n 2, proseguire in direzione Casalecchio, per poi raggiungere la A1 in direzione di Firenze”.

Il momento dell’incidente e della successiva esplosione

Gli effetti dell’esplosione

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati