Wiesmann: nuova vita alla supercar tedesca

Nel 2019 Wiesmann rientrerà nel mondo delle sportive con un nuovo modello

Wiesmann ha confermato di essere al lavoro sul progetto di una nuova sportiva che vedrà la luce nel 2019. Con ogni probabilità il propulsore sarà il V8 4.4 da 600 cv fornito da BMW
Wiesmann: nuova vita alla supercar tedesca

Dopo alcuni anni di silenzio, il brand Wiesmann torna alla ribalta della cronaca tra le vetture sportive. Il marchio del geco, fondato nel 1985 dai fratelli Friedhelm e Martin Wiesmann, con ogni probabilità tornerà nel mondo delle supercar con un nuovo ed inedito modello. A darne comunicazione è Motor Authority che ha raccolto la dichiarazione di Roheen Berry, nuovo Managing Director di Wiesmann, che ha affermato: “Wiesmann è l’ultima auto sportiva purosangue costruita in Germania e sono molto felice di giocare un ruolo attivo nel dar vita ad un esaltante futuro per il marchio.”

Sarà ancora BMW a fornire i motori

Si tratta di parole che sicuramente riempiranno di gioia gli appassionati del brand tedesco che nel passato è ruscito a conciliare linee dal design retrò con soluzioni tecniche moderne, in primis l’utilizzo di moderni e potenti propulsori firmati BMW per garantire prestazioni di rilievo. Proprio con BMW è iniziata la trafila che porterà Wiesmann a dar vita ad una nuova vettura sportiva. Difatti, sul finire del 2017 Wiesmann fece sapere di aver rinnovato con BMW l’accordo per la fornitura di motori appannaggio delle proprie future vetture sportive.

La nuova supercar arriverà nel 2019

Da qui l’inizio della nuova avventura firmata Wiesmann con alla guida il nuovo CEO Mario Spitzner, ex responsabile del marketing a livello globale di AMG, supportato da investitori inglesi. Al di là delle prime informazioni sul rilancio della sportiva casa costruttrice con sede in Westfalia, sono trapelate pochissime informazioni riguardo alla nuova supercar che dovrebbe vedere la luce nel corso del 2019. Per quanto concerne il propulsore, con ogni probabilità la nuova Wiesmann potrà godere delle generose prestazioni offerte dal V8 4.4 da 600 cv che già equipaggia la BMW M5.

Lo stile sarà sempre retrò?

Dal punto di vista del design, invece, è tutto un punto interrogativo: se da un lato si è parlato di un modello totalmente nuovo, dall’altro è stato fatto anche un riferimento alla tradizione tipicamente Wiesmann di fondere uno stile retrò con meccaniche moderne. Fino ad oggi le varie MF3, MF4 e MF5 che si sono succedute dal 1993 al 2011 sono state infatti caratterizzate da un design squisitamente vintage che ha permesso a Wiesmann di distinguersi nel panorama mondiale delle supercar: se dovesse continuare ad essere così lo sapremo soltanto nei prossimi mesi quando il costruttore tedesco toglierà il velo dalla nuova vettura sportiva ad alte prestazioni del nuovo corso.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati