Citroen Visa GTi, viaggio nel passato con lo spettacolare spot di lancio [FOTO e VIDEO]

Sfidava un caccia e cavalcava un sottomarino

Citroen ci ripropone lo spot di lancio di grande effetto che nel 1985 faceva conoscere al pubblico televisivo la Visa GTi.

Rispolverando immagini d’archivio Citroen ci fa rivivere la spettacolarità che contraddistinse lo spot televisivo che nel 1985 lanciava sul mercato la Visa GTi. Per girare la pubblicità l’agenzia di Jacques Séguéla arrivò addirittura a chiedere al Presidente francese François Mitterand l’uso della portaerei Clemenceau e di un sottomarino nucleare. Richiesta che fu accontentata da parte del Presidente transalpino.

La sfida al caccia

Lo spot della Citroen Visa GTi realizzato da Séguéla, che non era nuovo a pubblicità d’effetto come ricorda lo spot ideato poco prima per la Visa Diesel (nel video qui sotto), coinvolse anche la marina francese. Lo spot prevedeva di catapultare (letteralmente) la Visa GTi dal ponte della portaerei Clemenceau con a fianco un caccia Dassault Super Étendard che, nella finzione cinematografica, veniva “stracciato” nella fase di decollo dalla compatta del Double Chevron.

Diventò un must tra i giovani francesi

Nella seconda parte del filmato, terminata la spinta della catapulta, la povera Visa GTi finiva in mare ma solo per riemergere “in groppa” al sottomarino nucleare che la riportava in superficie, col suo pilota, una certa “umidità” nell’abitacolo e la voce dello speaker che chiudeva lo spot con “Nuova Citroen VISA GTi… vavavuma!“. Lo spot fu un successo, così come la vettura che dal 1986 a fine produzione, con i suoi 115 CV che la spingevano oltre i 190 km/h, divenne un piccolo “must” tra i giovani francesi.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati