Apple: in arrivo un parabrezza con la realtà aumentata

Apple: in arrivo un parabrezza con la realtà aumentata

Il sistema AR sarà in grado di riconoscere lo stato emotivo

Una nuova tecnologia Apple: un parabrezza con la realtà aumentata, grazie al quale l'automobilista potrà utilizzare funzioni avanzate senza distogliere lo sguardo dalla strada, fino ad effettuare chiamate con FaceTime.
Apple: in arrivo un parabrezza con la realtà aumentata

Apple è uno dei marchi simbolo per la tecnologia, sempre più presente anche nel campo automobilistico. Così la ‘mela morsicata’ sta brevettando uno speciale parabrezza per le nostre auto, con una particolare declinazione della realtà aumentata. Il brevetto è stato scoperto da Patently Apple, tramite una registrazione europea della società di Cupertino dello scorso 1 agosto: questa tecnologia è adatta sia per le vetture tradizionali, sia per quelle a guida autonoma. Dunque, ogni automobilista potrebbe installarlo in futuro sulla propria auto.

Apple e le funzioni sul parabrezza

Non si tratta solamente di una versione dell’ormai comune head-up display, visto che riproporrà anche quelle caratteristiche (come navigazione, traffico e velocità), ma avrà molte più funzioni, legate più espressamente alla realtà aumentata. Ad esempio, il sistema dovrebbe essere in grado di riconoscere la direzione dello sguardo del conducente, in modo di proporre le immagini e le informazioni a seconda della posizione e dell’orientamento degli occhi, così come dovrebbe essere in grado di rilevare lo stato emotivo dei passeggeri, riproducendo, in caso di stress, immagini rilassanti.

Inoltre, dovrebbe integrare anche delle funzioni più avanzate, ma solamente in caso il veicolo sia fermo o, comunque, non siano d’intralcio alla guida: tra queste ci sarà la possibilità di effettuare le videochiamate con FaceTime, guardando l’interlocutore sul parabrezza.

Come viene realizzato il parabrezza AR

Questo sistema verrà realizzato con numerosi sensori (di vario tipo) all’interno della vettura: da dispositivi all’infrarosso a rilevatori di posizione, così come alcuni sensori audio e ad ultrasuoni. Tutti in grado di rilevare dei dati diversi da far poi confluire per permettere al sistema di lavorare nella maniera corretta.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati