Auto elettriche, boom dei punti di ricarica: saranno 40 milioni entro il 2030

Si prevede una forte diffusione "green" nei prossimi anni

Gli analisti di Gtm Resarch prevedono che tra 12 anni nel mondo si conteranno 40 milioni di punti di ricarica per veicoli elettrici. Diffusione spinta dalla crescita della domanda di auto a zero emissioni.
Auto elettriche, boom dei punti di ricarica: saranno 40 milioni entro il 2030

Nel prossimo decennio la domanda di auto elettriche è destinata a crescere e di conseguenza questo spingerà alla diffusione dei punti di ricarica, che nel mondo raggiungeranno i 40 milioni di unità entro il 2030. A sostenerlo è uno studio di Gtm Research, prevedendo che nel 2030 i veicolo “green” rappresenteranno l’11% delle vendite complessive.

In Europa 1,6 milioni

Ovviamente la distribuzione delle colonnine di ricarica sarà differente per area geografica. In Europa, secondo gli analista, si stima che nel 2030 si conteranno 9 milioni di punti di ricarica domestica ai quali si aggiungeranno 1,6 milioni di stazioni di ricarica pubbliche.

Asia dominante

Nello scenario disegnato da Gtm Research sono invece 12 milioni i punti di ricarica domestica e 1,2 milioni quelli pubblici che si prevedono nel 2030 in Nord America, dove sarà la California a fare da traino al mercato. A dominare il settore delle colonnine di ricarica sarà il continente asiatico, nel quale Paesi come la Cina e il Giappone hanno già avviato un percorso che proseguirà a ritmo più sostenuto, e saranno affiancati da nazioni come l’India, indicata tra le più promettenti in termini di crescita infrastrutturale per i veicoli elettrici.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati