Opel GT X Experimental Concept, svelata l’elettrica minimale e tecnologica [FOTO]

Caratterizzata dal frontale Vizor

Si chiama GT X Experimental la nuova concept car di Opel, un crossover alimentato da un powertrain full-electric e dotato di sistemi di assistenza di guida di Livello 3. Il prototipo vanta un design minimalista ed il nuovo frontale Vizor.

Opel svela la GT X Experimental, una nuova concept car che concretizza il nuovo approccio del marchio messo nero su bianco nel piano industriale Pace!. Il nuovo prototipo è un crossover ad alimentazione elettrica che unisce il design ricercato e minimale, con spunti che evocano alla trazione del marchio, all’evoluzione tecnologica più spinta confermata dalla presenza delle dotazioni di guida assistita di Livello 3.

Elettrica con batteria da 50 kWh

L’Opel GT X Experimental è lunga 4.063 millimetri ed è caratterizza da una veste estetica che punta su purezza, semplicità e accessibilità evocando lo stile del primo prototipo di una Casa automobilistica europea, la Experimental GT del 1965, e le soluzioni strutturali all’insegna delle leggerezza derivate dalla Monza Concept del 2013. La GT X Experimental dispone di cinque porte, un abitacolo con quattro sedili ed è spinta da un motore 100% elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio da 50 kWh.

Design minimal

La pulizia visiva totale ha guidato la progettazione di questo prototipo nel quale sono stati eliminati tutti gli elementi superflui, dando vita a superfici continue e fluide. Sugli esterni sono ben mimetizzate anche le poche linee di taglio dei pannelli. La vettura dispone di porte che si aprono a 90 gradi, senza montante centrale, per facilitare l’accesso. Sulle porte non ci sono né maniglie né specchietti, mentre sulla parte inferiore si notano alcuni triangoli scontornati, uno dei quali integra un display esagonale a LED che visualizza il livello di carica della batteria. I cerchi da 17 pollici hanno uno speciale rivestimento in gomma che riproducono al centro il logo elettronico. All’interno della GT X Experimental si beneficia di tanta luminosità anche grazie al parabrezza panoramico. I sedili, sia quelli anteriori che quelli posteriori, sono sospesi ed hanno le casse dell’impianto audio integrato nei poggiatesta.

Abitacolo high-tech

Sulla nuova concept car del marchio del Fulmine c’è tanta tecnologia con un sistema di driverless di Livello 3 che permette alla vettura di poter gestire in autonomia le fasi di guida lasciando all’intervento umano la responsabilità del controllo in caso di pericolo. A bordo della GT X Experimental c’è un grande schermo Pure Panel che si estende dietro il volante. Quest’ultimo, anche’esso in stile minimal, vanta luci a LED che ricreano il logo Opel. Sui lati dell’abitacolo invece ci sono due display che riproducono le immagini delle zone laterali dell’auto, sostituendo in pratica gli specchietti.

Il Vizor sul frontale

Tecnologia che caratterizza anche gli esterni, in particolare il frontale della vettura dove trova posto il nuovo modulo Vizor che raccoglie i fari a LED, le luci diurne, il logo Opel, i sensori e le videocamere per la guida autonoma in un unico pannello rivestito in plexiglass scuro. Il Vizor che troviamo sul muso della GT X Experimental Concept sarà uno dei nuovi elementi distintivi dei modelli Opel che arriveranno nel prossimo futuro.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati