Accise benzina: Salvini “Le tagliamo entro fine 2018”

Lo Stato incassa oltre 25 miliardi l'anno con questa imposta

Il vicepremier Matteo Salvini ha ribadito l'intenzione di tagliare le accise sui carburanti "entro la fine dell'anno in corso". I distributori italiani hanno i prezzi più alti d'Europa su benzina e diesel, con solo qualche eccezione.
Accise benzina: Salvini “Le tagliamo entro fine 2018”

I prezzi dei carburanti continuano a salire ai distributori e spostarsi con la propria auto è sempre più pesante per il portafoglio degli italiani. Una delle promesse elettorali del vicepremier Matteo Salvini era il taglio delle accise, se fosse andato al governo. Ora il leader leghista ha ribadito, in un incontro a Milano: “Resta il mio impegno di tagliare le accise sulla benzina. Entro l’anno in corso”.

Quanto è il valore delle accise in Italia

Ma quanto sono le accise? La tassa sui carburanti è stabile dal gennaio 2013, cioè da cinque anni e mezzo, ed è di 0,728 euro al litro per la benzina, mentre per il gasolio vengono versati 61 centesimi al litro e 26 centesimi al litro per il Gpl.

Secondo i conti effettuati da Wired, lo Stato ha incassato 25,7 miliardi di euro nel 2017 grazie a questa imposta. Si può togliere l’accise? In linea teorica sì, però servirà comunque far quadrare i conti.

Italia, il prezzo della benzina più alto in Europa

Resta che in Italia abbiamo il prezzo della benzina più alto in Europa. Facendo il confronto con le altre nazioni del Vecchio Continente, infatti, solamente in Olanda la verde costa più che nel nostro Paese, mentre per quanto riguarda il diesel siamo anche in questo caso al secondo posto di questa speciale e poco lusinghiera classifica, alle spalle del Belgio.

Nel complesso, dunque, in qualsiasi altro stato europeo si riesce a risparmiare: in alcuni casi solamente qualche centesimo al litro, mentre in altri si arriva a spendere anche circa 10 euro in meno per ogni pieno di carburante.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Roberto ha detto:

      Certo, riempire i serbatoi senza pagare l’infame tassa relativa alle accise assicurerebbe enormi risparmi agli automobilisti. Ad esempio, per percorrere 700 chilometri con un auto a gasolio, che fa in media 18 km con un litro, si spendono circa 60,00 euro (gasolio a 1,545€/l come da media nazionale) ebbene, questo costo scenderebbe a 31,00€ con il gasolio senza accise e tasse

    Articoli correlati