Lamborghini Aventador: l’erede godrà della tecnologia ibrida

Lamborghini Aventador: l’erede godrà della tecnologia ibrida

La tecnologia ibrida sarà utilizzata per far fronte alle normative sulle emissioni e sui consumi ma anche per ambire a prestazioni di rilievo

La Lamborghini Aventador SVJ è stata l'ultima V12 della storia della casa di Sant'Agata Bolognese a vantare un propulsore "puro": l'erede sarà equipaggiata con un V12 abbinato ad un sistema ibrido
Lamborghini Aventador: l’erede godrà della tecnologia ibrida

La recente Lamborghini Aventador SVJ presentata pochi giorni fa in California durante la celebre Monterey Car Week potrebbe ritagliarsi un posto nella storia delle supercar per almeno due buoni motivi. Il primo è che la coupè altamente prestazionale della casa di Sant’Agata Bolognese attualmente è la regina del Nurburgring: difatti è suo l’incredibile tempo di 6’44″97 che le ha permesso di conquistare il record sul giro dell’Inferno Verde tra le vetture prodotte in serie. Il secondo motivo è che la vettura punta di diamante della gamma del Toro sarà l’ultima a vantare un classico V12 non assistito da tecnologia ibrida.

La Aventador SVJ è stata l’ultima V12 non elettrificata

La Lamborghini Aventador SVJ, infatti, sarà l’ultima supercar a godere di una potenza “pura” non legata a turbo o a sistemi ibridi: del resto prima della presentazione della SVJ a Pebble Beach, Maurizio Reggiani, responsabile del reparto di ricerca e sviluppo di Lamborghini, nel corso di un’intervista rilasciata a Top Gear, parlando della Aventador SVJ, aveva già affermato: “Questa è l’ultima volta che un V12 è rimasto solo.” E così sarà. Difatti, a margine della presentazione della SVJ, lo stesso Reggiani aveva confermato l’orientamento futuro del brand circa il possibile utilizzo della tecnologia ibrida sull’erede della Aventador.

L’ibrido sarà usato per rientrare nelle normative di consumi ed emissioni e contestualmente per le prestazioni

Queste le parole di Maurizio Reggiani nel corso di un’intervista rilasciata a Motor Trend: “L’erede della Aventador godrà di un V12 aspirato. Tuttavia aggiungeremo un sistema ibrido per rispettare le normative riguardo a consumi ed emissioni. Può darsi che avremo anche un hybrid boost riservato alle prestazioni. Quando hai la possibilità di godere di una riserva di energia, puoi usarla per ottenere le omologazioni necessarie riguardo a consumi ed emissioni, ma una volta che hai raggiunto questo obiettivo, la riserva di energia che rimane puoi utilizzarla a tutto vantaggio delle prestazioni.” In pratica il sistema ibrido che Lamborghini sta mettendo a punto avrà un duplice obiettivo: quello di volgere un occhio di riguardo alle emissioni e ai consumi ma contestualmente senza perdere di vista le prestazioni.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati