Volvo 360c, il concept a guida autonoma pensato per i viaggi lunghi [FOTO e VIDEO]

Ambisce a diventare alternativa dei voli a corto raggio

La Volvo 360c concept è il nuovo prototipo che concretizza una nuova idea di mobilità alternativa per i viaggi più lunghi. Dotato di motore elettrico e guida autonoma, il veicolo consente di occupare al meglio il tempo del viaggio potendo dormire, lavorare o rilassarsi.

Volvo ha svelato la misteriosa 360c annunciata qualche giorno fa. Si tratta di un innovativo veicolo a guida autonoma progettato per una mobilità alternativa, in particolare per coprire le lunghe distanze. Il nuovo progetto di Volvo immagina un veicolo capace di porsi come alternativa valida, pratica e confortevole ai voli a breve raggio, eliminando così le perdite di tempo tra controlli di sicurezza e attesa in aeroporto.

Senza volante e super spaziosa

La Volvo 360c è alimentata da un powertrain elettrico ed è dotata di tutte le tecnologie necessarie per muoversi da sola, come sottolineato anche dall’assenza del volante a bordo, fattore che incrementa ulteriormente lo spazio interno del veicolo. Questo prototipo nasconde al suo interno una sorta di cabina privata di prima classe, dove poter occupare il tempo del viaggio al meglio, in linea con le proprie esigenze del momento, mentre il sistema di guida automatizzata consente di giungere a destinazione in totale comfort.

Si può dormire, lavorare o rilassarsi

Questa tipologia di veicoli potrebbe aprire nuovi mercati per Volvo, come l’industria del trasporto aereo nazionale di molti Paesi che ammonta a miliardi di dollari ed è in continua crescita. Il concept 360c propone quattro principali utilizzi: ambiente per dormire, ufficio mobile, soggiorno e spazio d’intrattenimento, ognuno di questi immaginando come i futuri viaggiatori possano sfruttare in maniera più proficua il tempo passato a spostarsi da un posto all’altro.

Hakan Samuelsson, CEO di Volvo, ha dichiarato: “Il business dei trasporti cambierà nei prossimi anni e Volvo vorrebbe guidare questo cambiamento nel nostro settore. La guida autonomia ci consentirà di compiere il prossimo grande passo in termini di sicurezza, ma anche di aprire nuovi interessanti aree di business e di consentire alle persone di trascorrere il tempo in macchina facendo quello che vogliono fare“.

Sfida ai voli a corto raggio

Volvo considera la 360c una “potenziale e redditizia concorrente” degli aerei che operano voli a corto raggio, in particolare per i percorsi con distanze intorno ai 300 chilometri. Solo negli Stati Uniti, oltre 740 milioni di viaggiatori ha optato per voli di breve durata. Inoltre alcune rotte interne degli USA come New York-Washington, Houston-Dallas e Los Angeles-San Diego richiedono ormai quasi più tempo (tra controlli e attese in aeroporto) del viaggio in auto, avvalorando così l’ambizione del brand scandinavo.

Rimpossessarsi del tempo

Volvo afferma che la 360c non solo re-immagina il viaggio, ma anche il modo in cui le persone interagiscono con amici e familiari ogni volta che si spostano, “rimpadronendosi” del tempo passato in strada. Per questo il nuovo concept del costruttore svedese rappresenta un passo significativo per accendere il dibattito su come la tecnologia della guida autonoma influirà nei comportamenti sociali.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati