Chevrolet Corvette C8: continuano i test su strada per la nuova supercar [FOTO SPIA]

La futura Corvette C8 dovrebbe debuttare nel corso del 2019

Chevrolet Corvette C8: la supercar americana per eccellenza sfiderà la tradizione e per la prima volta in 65 anni di storia sarà dotata di un propulsore montato in posizione centrale

La futura Chevrolet Corvette C8 sarà una vettura dall’alto valore storico per il brand americano in quanto segnerà il passaggio dalla configurazione classica con motore anteriore e trazione posteriore al layout con motore centrale e trazione posteriore. Si tratta di un cambiamento epocale per la ‘Vette che per la prima volta in 65 anni di storia godrà di specifiche tecniche lontane dalla tradizione. Tuttavia non è la prima volta che in Chevrolet pensano ad una Corvette a motore centrale: già nel 1964 l’ingegnere belga Zora Arkus-Duntov, che tra l’altro prese parte attivamente alla definizione della prima generazione della sportiva a stelle e strisce, diede vita al prototipo di Corvette identificato dalla sigla XP-819 e caratterizzato proprio dallo schema tecnico con motore montato centralmente e trazione posteriore. Il prototipo in questione, tuttavia, non ricevette l’ok da parte di Chevrolet e non fu mai messo in produzione. Ad oggi, Chevrolet si è convertita all’idea dello schema ideato da Zora Arkus-Duntov, tant’è che le ultime indiscrezioni dicono che la nuova C8 possa essere identificata anche col nome Zora, sigla registrata regolarmente pochi mesi fa dal marchio americano presso gli uffici brevetti di mezzo mondo.

Silhouette sinuosa, cura aerodinamica e proporzioni inedite

Le immagini riportate dalla nostra troupe di fotografi restituiscono l’idea di una Chevrolet Corvette C8 sempre alle prese con interminabili test su strada, sintomo che il brand americano sta investendo parecchio tempo e denaro sulla ricerca di una dinamica di guida altamente soddisfacente in grado di poter dare filo da torcere ai blasonati costruttori europei di vetture sportive. Il muletto della vettura immortalata, seppur ancora estremamente camuffato, lascia trasparire agli obiettivi fotografici forme decisamente sinuose con proporzioni figlie del nuovo schema meccanico che prevede un muso corto, un abitacolo avanzato ed una coda piuttosto voluminosa. La nuova C8 dovrebbe vantare una eccellente cura aerodinamica a livello di flussi d’aria: il frontale, basso e largo, ospita una generosa presa d’aria a sviluppo orizzontale, il profilo, estremamente curvilineo nell’impostazione generale, viene impreziosito da una decisa nervatura che inizia subito dietro il passaruota anteriore e finisce a ridosso del  posteriore, mentre la pulizia delle fiancate viene interrotta soltanto da una prosperosa presa d’aria a mezza altezza. Infine, la coda è dominata da un vistoso alettone, da quattro terminali di scarico disposti a coppie di due per lato quasi ad enfatizzare la larghezza del nuovo modello e da un ampio estrattore. Da notare inoltre, gli inediti sfoghi d’aria integrati ai lati del lunotto.

Mix di motori per puntare a prestazioni al top

Dato per scontato il passaggio al motore montato in posizione centrale, quale sarà il propulsore o i propulsori appannaggio della nuova Corvette C8? La domanda è lecita in quanto le ultime indiscrezioni raccolte in merito dicono che per la futura C8, Chevolet avrebbe pensato ad una pluralità di motori in modo tale da proporre diverse alternative a seconda delle esigenze dei vari clienti. In tal contesto, Chevrolet potrebbe fornire come motorizzazione base un V8 6.2 LT1 da circa 507 cv derivato dall’unità attuale, da abbinare ad un più potente V8 5.5 “flat plane crank” capace di circa 608 cv. Ma non è finita qua: il su citato V8 5.5 potrebbe godere anche di una sovralimentazione garantita da un twin turbo: in questo caso la futura Corvette C8 potrebbe arrivare ad avere una potenza stimata di 811 cv. Non solo: il massimo delle prestazioni potrebbe essere offerto su una inedita variante ibrida della nuova C8 in cui il su citato V8 5.5 twin turbo da 811 cv dovrebbe essere abbinato ad un motore elettrico in grado di erogare circa 202 cv per una potenza totale combinata prossima ai 1.000 cv.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati