Genesis G80: test al Nurburgring per puntare all’Europa [FOTO SPIA]

La nuova Genesis G80 dovrebbe arrivare sul mercato entro il 2020

Genesis G80: la nuova generazione della grossa berlina coreana potrebbe ambire a stuzzicare anche i gusti dei clienti europei

Genesis sta portando avanti lo sviluppo della sua G80, berlina di grosse dimensioni ed ideale anello di congiungimento tra la più compatta G70 e l’ammiraglia G90. A dimostrarlo sono le immagini riportate dalla nostra troupe fotografica che ha “beccato” sul circuito del Nurburgring un muletto di pre-produzione della nuova G80 che il brand coreano sta testando a suon di giri veloci tra i cordoli dell’Inferno Verde. Stando alle ultime indiscrezioni, la nuova berlina alto di gamma firmata Genesis dovrebbe esser pronta per il debutto ufficiale (probabilmente anche in alcuni Paesi europei) tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020.

Il nuovo design prende spunto dalla GV80 Concept

L’esemplare immortalato dai nostri fotografi, pur ancora copiosamente coperto dalle classiche camuffature, lascia intravedere alcune caratteristiche di design che caratterizzeranno il nuovo modello. Nel complesso, la nuova nata in casa Genesis dovrebbe puntare su un design ancora più slanciato e personale rispetto a quello che contraddistingue il modello attuale: un frontale più sinuoso, un tetto più sfuggente ed una fiancata più muscolosa dovrebbero essere i marchi di fabbrica della nuova G80. A livello estetico, inoltre, la futura generazione di G80 potrebbe ereditare molte soluzioni stilistiche portate al debutto dalla GV80 Concept, prototipo di SUV svelato ad aprile dello scorso anno e contraddistinto da un design certamente più “coinvolgente” rispetto a quello più statico offerto da Genesis sugli ultimi modelli. Nello specifico lo stile della calandra con la presa d’aria a punta nella parte bassa, dei gruppi ottici anteriori divisi in due e della scanalatura che percorre tutta la fiancata della GV80 Concept sembrano essere replicati anche sul muletto della futura G80 immortalato al Nurburgring. Non è un caso visto che lo stesso Luc Donckerwolke, capo designer di Genesis, in sede di presentazione della GV80 Concept dichiarò apertamente che l’inedita SUV avrebbe indicato la direzione futura del brand coreano in termini di stile.

Modelli e motori all’europea

Uno stile più in linea con i gusti dei clienti europei potrebbe essere solo il primo passo della strategia di Genesis per attaccare il mercato del Vecchio Continente: difatti, la nuova G80, che attualmente viene venduta negli Stati Uniti solo con i propulsori benzina V6 3.8 da 311 cv e V8 5.0 da 420 cv, dovrebbe essere proposta anche con motori più inclini alle esigenze dei clienti europei. Forse non è azzardato pensare che la nuova Genesis G80 possa accogliere nel suo cofano un propulsore 2.2 diesel da 200 cv che tra l’altro già è disponibile su altre vetture del Gruppo come la Kia Sorento e la Hyundai Santa Fe (ricordiamo a tal proposito che Genesis è il marchio premium di Hyundai). L’idea di fornire vetture e motori adeguati ai clienti del Vecchio Continente è stata sottolineata anche da Thomas Schmid, Chief Operating Officer di Hyundai Motor Europe, che in tempi non sospetti ebbe modo di affermare: “Introdurre un marchio premium in Europa è già di per sé una sfida, ma diventa una sfida ancor più difficile se non si hanno i prodotti necessari. Per questo il lancio europeo del marchio Genesis avverrà più tardi del previsto, perché senza una vasta gamma di propulsori non potremmo ambire nè ad un successo di pubblico né ad una redditività dei nostri modelli.”

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati