Toyota Yaris GR Sport e Yaris Y20: si prospettano due novità al Salone di Parigi 2018 [FOTO]

Grinta e ricordi

La casa giapponese segnala, in vista dell'appuntamento parigino in programma dal 4 al 14 ottobre, due differenti versioni della nota compatta

Un po’ di brio da una parte e un tributo dall’altra. Toyota ricorda e potenzia la lunga storia di Yaris, pensando al prossimo Salone di Parigi in programma dal 4 al 14 ottobre.

Toyota Yaris Y20

Venti anni sono trascorsi dal debutto della compatta giapponese e il marchio rende omaggio alla sua tecnologica vettura cittadina, anticipando una versione celebrativa siglata “Y20”. Secondo quanto emerso, si parla di una prima serie limitata a soli 1.998 esemplari, caratterizzati da una veste bi-color formata da un tetto grigio scuro legato a una carrozzeria di colore dorato. Successivamente sarebbe prevista una produzione più ampia, basata sempre sull’ultima generazione e con una veste doppio tono, ma abbinando al già accennato tetto grigio scuro altre colorazioni tra nero, bianco o argento.
L’auto sarebbe caratterizzata da altri specifici dettagli estetici, studiati proprio per rendere maggiormente distinguibile questo modello, amplificando la resa visiva anche grazie alle ruote da 16 pollici, caratterizzate da un doppio cromatismo e ben 10 razze.

Toyota Yaris GR Sport

Assieme alla citata serie celebrativa, sono trapelate altre indiscrezioni riferite alla più grintosa Yaris GR Sport. Una nuova denominazione che trae ispirazione dalla particolare versione GRMN, fornendo un’altra idea di vivacità legata alla piccola del Sol Levante.
Considerando le foto diffuse, il tetto nero (spoiler compreso) contrastante con il corpo vettura, assieme ai dettagli rossi, suggeriscono un carattere più propositivo. Così come gli altri particolari interni, accompagnati dalla scritta GR. Vitalità legata a una meccanica specifica e ruote scure da 17 pollici. Sotto il cofano potrebbe esserci un propulsore ibrido 1.5 abbinato a una trasmissione CVT, per complessivi 99 cavalli di potenza. La vettura, inoltre, risulterebbe equipaggiata con soluzioni che amplificherebbero la rigidezza torsionale e ammortizzatori Sachs Performance simili a quelli della già citata GRMN. Sarebbe inoltre più bassa di 11 millimetri, rispetto a un esemplare tradizionale, così come parrebbe ridotta di 18 mm la distanza tra carrozzeria e ruote.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati