WP_Post Object ( [ID] => 557805 [post_author] => 24 [post_date] => 2018-09-18 17:58:55 [post_date_gmt] => 2018-09-18 15:58:55 [post_content] => L'Alleanza formata da Renault, Nissan e Mitsubishi ha stretto un importante accordo con Google per sviluppare un nuovo sistema d'infotainment che in futuro troverà posto sui veicoli del Gruppo che nel 2017, con 10,6 milioni di auto vendute è stato eletto primo al mondo per volumi di vendita.

Funzionalità aggiuntive e massima compatibilità

Il nuovo infotainment dell'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi sarà dunque basato sul software Android, con l'obiettivo di arricchire ed evolvere ulteriormente l'attuale sistema Android Auto. L'accordo punta a sviluppare un'infotainment capace di integrare numerosi applicazioni e servizi di Google, oltre ovviamente a tutte le funzionalità relative alla navigazione con Google Maps, all'assistente vocale di Big G e ad un ricco ecosistema di app automobilistiche su Google Play per poter utilizzare il display dell'auto come un vero e proprio smartphone. Nonostante sarà basato su Android, il nuovo sistema sarà compatibile con i device dotati di altri sistemi operativi, compreso iOS di Apple.

Alliance Intelligent Cloud

Anche se la piattaforma software sarà la stessa, ognuno dei tre marchi disporrà di sistemi basati su cloud differenti tra loro per adattarsi a target diversi. Grazie all'Alliance Intelligent Cloud i nuovi sistemi multimediali beneficeranno di elevati standard di sicurezza e affidabilità in termini di aggiornamenti, diagnostica remota e data management. L'accordo siglato con Google permette al gruppo automobilistico di poter contare su un importante base tecnologica per lo sviluppo delle soluzioni di connettività previsto nel piano industriale "Alliance 2022", con il quale sono state annunciate anche l'introduzione di tecnologie di guida autonoma e il lancio di 12 nuovi modelli elettrici. [post_title] => Renault-Nissan-Mitsubishi, l'Alleanza sceglie Android per i futuri sistemi d'infotainment [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => renault-nissan-mitsubishi-lalleanza-sceglie-android-per-i-futuri-sistemi-dinfotainment [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2018-09-18 17:58:55 [post_modified_gmt] => 2018-09-18 15:58:55 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => https://www.motorionline.com/?p=557805 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Renault-Nissan-Mitsubishi, l’Alleanza sceglie Android per i futuri sistemi d’infotainment

Saranno compatibili con devic dotati di altri sistemi operativi

Il Gruppo automobilistico formato da Renault, Nissan e Mitsubishi ha stretto un accordo con Google che porterà nei prossimi anni un nuovo sistema d'infotainment, su base Android, sui modelli dei tre marchi.
Renault-Nissan-Mitsubishi, l’Alleanza sceglie Android per i futuri sistemi d’infotainment

L’Alleanza formata da Renault, Nissan e Mitsubishi ha stretto un importante accordo con Google per sviluppare un nuovo sistema d’infotainment che in futuro troverà posto sui veicoli del Gruppo che nel 2017, con 10,6 milioni di auto vendute è stato eletto primo al mondo per volumi di vendita.

Funzionalità aggiuntive e massima compatibilità

Il nuovo infotainment dell’Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi sarà dunque basato sul software Android, con l’obiettivo di arricchire ed evolvere ulteriormente l’attuale sistema Android Auto. L’accordo punta a sviluppare un’infotainment capace di integrare numerosi applicazioni e servizi di Google, oltre ovviamente a tutte le funzionalità relative alla navigazione con Google Maps, all’assistente vocale di Big G e ad un ricco ecosistema di app automobilistiche su Google Play per poter utilizzare il display dell’auto come un vero e proprio smartphone. Nonostante sarà basato su Android, il nuovo sistema sarà compatibile con i device dotati di altri sistemi operativi, compreso iOS di Apple.

Alliance Intelligent Cloud

Anche se la piattaforma software sarà la stessa, ognuno dei tre marchi disporrà di sistemi basati su cloud differenti tra loro per adattarsi a target diversi. Grazie all’Alliance Intelligent Cloud i nuovi sistemi multimediali beneficeranno di elevati standard di sicurezza e affidabilità in termini di aggiornamenti, diagnostica remota e data management. L’accordo siglato con Google permette al gruppo automobilistico di poter contare su un importante base tecnologica per lo sviluppo delle soluzioni di connettività previsto nel piano industriale “Alliance 2022”, con il quale sono state annunciate anche l’introduzione di tecnologie di guida autonoma e il lancio di 12 nuovi modelli elettrici.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati