Opel GT: festa grande a Hockenheim per i 50 anni della sportiva del fulmine [VIDEO]

Opel GT: festa grande a Hockenheim per i 50 anni della sportiva del fulmine [VIDEO]

Ben 75 Opel GT hanno sfilato sul circuito di Hockenheim

La parata in pista è stata guidata da Walter Röhrl, campione di rally nonchè proprietario di una Opel GT
Opel GT: festa grande a Hockenheim per i 50 anni della sportiva del fulmine [VIDEO]

Durante il weekend appena trascorso sono andati in scena i festeggiamenti per celebrare i primi cinquant’anni di vita della Opel GT: la sportiva a “forma di bottiglia di Coca Cola” che vide la luce nel 1968 è stata festeggiata con una serie di eventi creati ad hoc dal marchio del “fulmine”. Tra gli appuntamenti del weekend merita una menzione particolare il tour del circuito di Hockenheim in cui ben 75 Opel GT immacolate e provenienti da tutta Europa hanno percorso di gran carriera il nastro di asfalto della pista tedesca che proprio cinquanta anni fa tenne a battesimo la presentazione alla stampa internazionale della sportiva tedesca.

Walter Röhrl in pole position

Come detto, Opel Classic ha portato sul circuito di Hockenheim ben 75 GT: dalla GT più vecchia, la numero 1 del 1968, alla più giovane, costruita nel 1973. A guidare la carovana delle 75 Opel GT è stato Walter Röhrl, campione mondiale rally nel 1982 con una Opel Ascona 400, accompagnato per l’occasione dal progettista della GT, Erhard Schnell, entrambi nella Opel GT color silver personale di Röhrl. Curiosità: una volta tornato al paddock, Röhrl ha chiesto a Schnell di firmargli la GT su uno dei leggendari fari anteriori a scomparsa della sportiva tedesca. È stata la prima volta che Röhrl ha chiesto un autografo.

“Tutti sognavano questa vettura”

Proprio durante i festeggiamenti in occasione del 50° anniversario della Opel GT Röhrl ha raccontato come è diventato felice possessore della sportiva tedesca guidata sul circuito di Hockenheim. Nel 2016, Röhrl andò a trovare Herbert Fabian (amico di una vita e capo meccanico Opel che salvò il secondo titolo mondiale di Röhrl nel 1982 quando montò di notte un nuovo asse posteriore sulla Ascona 400 al Rally della Costa d’Avorio) in occasione del suo compleanno a Trebur in Assia. Fabian gli fece vedere una GT silver in condizioni perfette e disse a Röhrl di aver restaurato la coupé nei dieci anni precedenti, ma che adesso era diventato troppo scomodo entrare nella sportiva. “Allora vendimela”, rispose di getto il bicampione mondiale rally. “Ci sono tre motivi per cui volevo una GT”, ha spiegato Röhrl a Hockenheim, “il primo è che quando ero giovane tutti, me compreso, sognavano questa vettura. Poi questa vettura mi ricorda i vecchi tempi e i successi colti con Opel, e la mia amicizia con Herbert Fabian.” 

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati