Seat: il metano è un’alimentazione sicura, economica e sostenibile

Seat: il metano è un’alimentazione sicura, economica e sostenibile

Il gas naturale è una soluzione già pronta ai problemi dell’inquinamento

Secondo Seat il metano non deve essere considerato soltanto come una tecnologia ponte in attesa dell'elettrico, bensì come una reale alternativa a lungo termine
Seat: il metano è un’alimentazione sicura, economica e sostenibile

“Il metano è un’energia alternativa sostenibile e profittevole rispetto alle alimentazioni tradizionali e alle vetture elettriche, si tratta di una tecnologia che esiste già e può essere ampiamente offerta ai clienti.” Partendo da questo presupposto, Seat ha deciso di giocare le sue carte nell’ambito di una mobilità più sostenibile puntando sul metano e ponendosi l’obiettivo di conquistarsi sul campo un ruolo di prim’ordine nell’ambito della mobilità a metano. Il perchè il costruttore di Martorell abbia deciso di puntare sul metano è presto detto: innanzitutto, il gas naturale è l’unico combustibile fossile non derivato dal petrolio, poi è ecologico in quanto ha basse emissioni di gas nocivi e praticamente è senza particolato, di fatto quasi 25% di CO2 in meno rispetto alla benzina e circa il 75% in meno di NOx rispetto al diesel. Inoltre, il metano è anche un’alimentazione sicura ed economica che, nel momento del rifornimento, consente un risparmio del 45% rispetto alla benzina e del 25% rispetto al Diesel.

Il metano è un’opzione reale per una mobilità più green

Stando così le cose, Seat ha partecipato alla 18ma edizione dell’Italian Energy Summit de Il Sole 24 Ore tenutosi a Milano per promuovere la sua volontà di concentrarsi sul metano come fonte di energia necessaria per una mobilità più green. Allo stato attuale delle cose, Seat vanta già la più ampia gamma modelli a metano tra i costruttori europei, che include anche Mii, Leon e Ibiza. Ma la scommessa sul metano da parte del costruttore spagnolo passerà anche attraverso la nuova Arona TGI, l’unico SUV a metano presente sul mercato e che verrà presentato ufficialmente la prossima settimana in occasione del Salone Mondiale dell’Automobile di Parigi che aprirà i battenti il prossimo 4 ottobre. Alla tavola rotonda intitolata “Mobilità sostenibile: rivoluzione del mercato dell’energia per una nuova sfida” ha partecipato Pierantonio Vianello, Direttore del marchio Seat in Italia, che con un lungo ed interessante intervento ha sottolineato come il metano sia già un’opzione reale e, tra l’altro, tra le soluzioni per la mobilità più sostenibili, in quanto si tratta di una tecnologia già esistente e che non necessita di ulteriori investimenti.

Il metano non è una tecnologia ponte in attesa dell’elettrico

Vianello ha così parlato della scommessa di Seat sul metano: “In Seat ci stiamo preparando al futuro. Abbiamo annunciato l’introduzione, entro il 2020, di tecnologie e soluzioni come mild hybrid, hybrid plug-in e vetture completamente elettriche. Ma è importante ricordarci che il metano costituisce oggigiorno una valida e importante alternativa per il raggiungimento degli obiettivi legati al decremento dei livelli di CO2.” Nel lungo processo di transizione che porterà nei prossimi anni verso una completa elettrificazione della mobilità, “il metano ha tutte le carte in regola per diventare una valida alternativa all’elettrificazione o ad altre soluzioni tecnologiche di alimentazione.” Dopotutto ” le auto a metano sono affidabili, sicure, estremamente competitive in termini di costi, confortevoli e molto pratiche, offrono un’autonomia maggiore rispetto ad altre opzioni e il loro utilizzo si adatta meglio di altre tecnologie disponibili sul mercato sia ai contesti di guida urbana, sia alla guida interurbana sulle medie e lunghe percorrenze. Ecco perché in Seat abbiamo deciso di puntare sul gas naturale e pensiamo che non debba essere considerato soltanto come una tecnologia ponte, bensì come una reale alternativa a lungo termine.”

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati